Acquista su Amazon

Ricordavo i Kiju con moltissimo piacere, dopo l'ottimo Demo(n)cracy di qualche anno fa. E' stato quindi con piacere che mi sono ritrovato per le mani il nuovo album della band toscana, che si rifà viva dopo un lasso di tempo forse troppo lungo. Certo nel frattempo ci sono stati un sacco di concerti in Italia all'estero eccetera eccetera, ma finalmente Ignite The Revolt è qui.
Fortunatamente, le ottime impressioni che mi avevano fatto premiare i Kiju all'epoca sono ancora tutte presenti; il thrashcore della band è come al solito massiccio e imponente, e si bilancia con destrezza tra techno thrash e sfuriate di ispirazione statunitense, i cui nomi conoscete tutti (Machine Head e Bio Hazard su tutti.

In dieci brani (nove effettivi) la band nostrana scarica un album heavy, diretto, ricco di tecnica e di feeling, che prosegue con dignità e qualità il lavoro iniziato anni fa. Devo dire di continuare a preferire Demo(n)cracy, in linea generale (anche a livello di packaging), ma Ignite The Revolt è comunque un prodotto di ottima qualità, che non fa sfigurare i Kiju, ancora punta di diamante della scena italiana.


Sempre massicci, come li ricordavamo.


TRACKLIST

01. Spark
02. Ignite The Revolt
03. New World Oblivion
04. Breathe Or Suffocate/Resurrection
05. Spinning Vultures
06. Clouds Start To Burn
07. J.J. Snowballin
08. Disaster
09. Impossible To Say Which Was Which
10. Endless Storm

DISCOGRAPHY

Nothing To Play For 2002
Demo(n)cracy 2005
Ignite The Revolt 2010


VOTO 75   GUIDA AL GIUDIZIO


KIJU
IGNITE THE REVOLT -
[genere] Thrashcore
[label] Serpentine
[distro] Masterpiece
[anno] 2010

RECENSITO IL 20/05/2010

RECENSORE Daniele Amato  e-mail

LINE UP

NON DISPONIBILE

CONTATTI

Sito ufficiale  MySpace 
Voto dei lettori: 0

Voto (0-100)

Commenti (0)

Nome
E-mail (Non sar visualizzata online)
Homepage
Titolo
Commento
;-) :-) :-D :-( :-o :-O B-) :oops: :-[] :-P