You are here: /

AZAGHAL: NEMESIS

data

03/04/2012
72


Genere: Black Metal
Etichetta: Moribund Records
Distro:
Anno: 2012

Un cambio di line-up raramente è indolore, soprattutto se ad andarsene è il cantante. Nel caso dei finlandesi Azaghal quella di Varjoherra non deve essere stata una eccezione, in fondo aveva una voce che faceva emergere le composizioni della band dall'anonimato, non eccessivamente derivative, anche se senza i Darktrhrone non saremmo qui a parlare di Azaghal e molti altri. Con questo spirito di curiosità per le mosse future, e per vedere se hanno realmente accusato il colpo che bisogna accingersi ad ascoltare il nuovo 'Nemesis', la nona release di questi irriducibili blackster. Diciamolo subito, Niflungr non è Varjoherra e la canzoni sono un po' meno speciali, solo in alcuni frangenti la voce è ispirata al massimo, mentre per il resto non c'è nulla oltre l'ordinaria amministrazione. Sorge spontanea la domanda: la scelta di affidare le vocals a Niflungr (anche bassista) deriva dalla necessità impellente di registrare l'album, o è figlia di ponderate riflessioni? Chissà. Ciononostante il disco si dimostra decisamente gradevole tanto da farsi ascoltare con gusto più e più volte. La longevità è quindi garantita da dettagli piacevoli come veloci assoli di chitarra, umori folk (la titletrack nella sua semplicità è una delle migliori del lotto, con una voce pulita che rapisce), convulsioni batteristiche che danno il via a "The Pit Of Shoggoths" e tanto altro. Sentore d'epiche lotte nelle parti lente e quasi doom, marciume vocale al suo zenit in "Satanic Devotion". Gli Azaghal che imitano i Carpathian Forest in "Black Legion Of Satan" sono totalmente da dimenticare, un immondo black'n'roll moscio e totalmente anonimo. Il meglio è nei pezzi più lunghi in cui sembra che i nostri vogliano dire qualcosa di nuovo (o di vecchio meno inflazionato, grazie ad una continua attenzione per la melodia). Fortunatamente non sono i nuovi, profumati e struccati Satyricon, questa produzione predilige l'atmosfera all'impatto frontale: non facciamoci illusioni e accogliamo nel nostro stereo 'Nemesis' per il buon disco che è, niente di più, niente di meno.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web