You are here: /

AZARATH: In Extremis

631937

data

10/04/2017
80


Genere: Death Black Metal
Etichetta: Agonia Records
Distro:
Anno: 2017

Tutti in questo periodo? Volete farmi trovare cadavere su un altare sacrificale dedicato demone del death metal? Regolatevi un po', diluite le uscite perché anche il nuovo album degli Azarath è una bomba. Un nugolo di bombe. Una caterva di mostruose legnate in salsa polacca. Delusi dall'oramai dimenticato 'The Satanist' dei Behemoth? Indifferenti al recente 'The Empire' dei Vader? Bene, il ritorno del gruppo in questione allieterà le vostre giornate schifosamente felici e insulsamente primaverili. Sei anni di attesa sono stati tanti, ma 'In Extremis' ci ripaga con gli interessi. Dietrofront stilistico e ritorno a quanto fatto da 'Praise The Beast' all'ingiù. Il sound pieno, epico e elaborato presente in 'Blasphemers Malediction' è oramai un ricordo: si torna a canzoni più brevi, asciutte, condotte dalla solita fenomenale e dittatoriale prestazione del batterista che dimostra -come spesso è accaduto negli anni- che quanto fatto nei Behemoth mette in luce solo parte delle sue capacità. La sconfinata ferocia di questa armata delle tenebre deve essere monito ed esempio per tutti gli aspiranti suonatori di death metal. Necrosodom, che ha nel frattempo lasciato la band, è efficacissimo nel vomitare malignità e chi nei primi lavori vedeva troppe similitudini col sound di Nergal e co. verrà tramortito senza difficoltà. Dalla Polonia al Sudamerica ci vuole poco, la velocità e lo spietato andamento di Krisiun e Rebaelliun sono presi in considerazione e idolatrati nell'album, così come la sempreverde scuola dei Deicide e dei Nile. Non ricordo un album degli Hate che negli ultimi dieci anni si sia avvicinato all'oscura perfezione di un prodotto degli Azarath, né un qualsiasi peto fuoriuscito dai Belphegor che possa resistere all'impatto creato, benché non ci sia chissà quale innovazione o rivoluzione copernicana. Dopo Immolation e Beheaded, un altro highlight del 2017 più estremo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Anathemasez

ANATHEMA
Monk - Roma

Sogno di una notte di mezza estate, perché tale può essere definito un concerto gratuito di una band di questa portata, e cogliamo l’occasione per ringraziare pubblicamente la Dark Veil Productions per il graditissimo regalo. A priori eravamo alqu...

Jul 26 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web