You are here: /

EMMURE: Look At Yourself

Emmure look at yourself

data

20/04/2017
65


Genere: Deathcore, Nu Metal
Etichetta: SharpTone Records
Distro: Nuclear Blast
Anno: 2017

Il nu metal sta tornando di moda. Anzi, se due tra i gruppi di punta dell'ormai datato deathcore escono fuori con esplicite dichiarazioni d'amore a Korn e Deftones, con effetti, melodie e ritmiche da fine anni Novanta, la cosa è più seria del previsto. Dal poco che mi è interessato seguire l'omonimo dei Suicide Silence, "Doris" era un pastone abnorme che non prometteva nulla di buono. Il disco di rinnovamento degli Emmure di Frankie Palmeri invece sembra di un gradino superiore. Rinnovamento perché -ricordiamolo- tutti i musicisti sono cambiati (o meglio sono stati burrascosamente cacciati via dal frontman) e anche musicalmente ci troviamo davanti a un nuovo corso. Già dal precedente 'Eternal Enemies' si poteva sentire l'influenza nu metal, ma ben amalgamata nel tamarrissimo sound Emmure. In 'Look At Yourself' tutto è più incazzato, livido di rabbia evidentemente repressa e con la melodia quasi totalmente azzerata. Vedete la copertina bianca? Nulla di più fuorviante. La vedete monotona? Effettivamente come varietà, nonostante la sterzata di genere, siamo molto indietro, c'è un po' di appiattimento che non si sentiva dai tempi degli acerbi primi due lavori. Per il resto la produzione ha diversi flirt con l'elettronica soprattutto nel suono di diverse componenti della batteria, e inoltre il cantato del sempre versatile Frankie sembra abusare di effetti futuristici, moderni, corrosivi. Però vaglielo a spiegare che "Flag Of The Beast" è quanto di più reazionario possibile nel richiamare il vecchio 'Roots' dei nonni Sepultura. Si tratta di un blocco compatto di calcestruzzo, su cui è divertente sbattere la testa fino a creparla e da cui bisogna togliere qualche breakdown di troppo o quanto meno usato a sproposito. Per dire, "You Asked For It" e "Derelict" non si addicono a un gruppo al settimo album, per quanto strafottente come gli Emmure. Riempitivi su 31 minuti totali non sono ammessi e questo va a inficiare il giudizio finale, che tiene conto della atipicità rispetto alla discografia della band, ma anche dalla ambiguità di fondo della permeante e caratterizzante aggressività di 'Look At Yourself' che risulta ispido per sua natura e per una scelta di arrangiamenti meno curati, con prevalenza dell'una o dell'altra alternativa a seconda dei casi presentati all'ascolto.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Candlemass

DOOM OVER BRIXIA
Circolo Colony - Brescia

Si aggira del piombo fuso nell’aria, viaggiando verso il Circolo Colony di Brescia, e il suo odore diviene sempre più pungente addentrandoci nel locale, nella serata di sabato 25 marzo, che celebra la nu...

Apr 20 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web