You are here: /

ENSHADOWED: Magic Chaos Psychedelia

data

29/01/2013
59


Genere: Black Death Metal
Etichetta: Pulverised Records
Distro:
Anno: 2013

Black metal dalla Grecia. Rotting Christ, Septic Flesh e Necromantia. Se avete difficoltà a sparare un altro nome, vi comprendiamo perfettamente. Non pretendiamo d'altronde che ci indichiate gente come gli Enshadowed. Attivi dal 1998, hanno dato alla luce una marea di split e demo, con questo 'Magic Chaos Psychedelia' siamo solo al terzo full length. Per i detrattori, è una fortuna che sia andata così. Perchè con le precedenti release i greci non hanno assolutamente entusiasmato, andandosi a piazzare nel limbo che caratterizza gruppi che sono sì violenti e underground, ma che difettano di una componente importantissima: la personalità. Ecco quindi che nonostante negli Enshadowed ci siano stati grandi cambiamenti di line-up, la natura dell'album cambia veramente di pochissimo rispetto ai predecessori. L'ammissione che ci sembra doveroso fare è che quantomeno stavolta il disco si fa ascoltare senza problemi per una manciata di volte. Certo, canzone dopo canzone pensi "Oh, ma questo riff già l'ho sentito", premi il tasto pausa e scavi nella tua mente per cercare di indovinare la citazione. Il black/death del trio ellenico non si pone assolutamente l'obiettivo di cambiare le sorti del metal, anzi. In modo quasi timoroso si appiattisce alle spalle di quanto fatto da nomi oramai entrati nella storia, come Marduk, Watain e Behemoth (non si arriva alla bestialità dei Naglfar, figuriamoci ai Dissection...). Questo per dire che nonostante la cattiveria inoculata del disco, ci si mantiene sempre in binari seguiti da molti e a tratti inflazionati. Senza le band prima citate, non ci sarebbe stato nessun 'Magic Chaos Psychedelia'. A scanso di equivoci, si riprende in modo pedissequo ogni caratteristica di dischi come 'Pandemonic Incantations' e 'Evangelion' (con l'aggravante di possedere soprattutto la freddezza di quest'ultimo), insieme a violenza gratuita di scuola Dark Funeral. Qualche punto in più lo guadagna la titletrack, esoterica e sinistra al punto giusto, che riesce ad avvicinarsi a certe sonorità di scuola Watain. Ad alzare il piede dall'acceleratore, si guadagna sempre. Questa è la morale della favola, oscura purtroppo a molti gruppi, compresi gli Enshadowed.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Dtm

NERVOSA + BURNING WITCHES
Pumpehuset - Copenhagen (Danimarca)

Confesso di avere qualche pregiudizio nei confronti delle band metal totalmente formate da elementi di sesso femminile, e mi scoccia ammetterlo. Ma è un dato di fatto che non avrei mai preso i biglietti per questo concerto se non fosse stato che doveva aver lu...

Sep 24 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web