You are here: /

LO-RUHAMAH: Anointing

data

12/05/2017
80


Genere: Avantgarde Black Death Metal
Etichetta: I, Voidhanger Records
Distro:
Anno: 2017

No, nessuna invocazione demoniaca. Lo-Ruhamah è il figlio di un profeta biblico minore, e questo gruppo del Missouri è seriamente impressionato dalle tematiche cristiane come quelli europei che ogni tanto esco fuori con qualche concept sulla Mesopotamia. Ciò non fa comunque di loro una christian metal band, visto che - esattamente come satanic metal o female fronted metal - non vuol dire assolutamente nulla di sensato. In ogni caso i Nostri sanno come si suona metal che fa a pezzi le barriere dei generi, e questo dal lontano 2007, anno di uscita del bellissimo 'The Glory of God'. Solo oggi, a distanza di dieci anni, abbiamo avuto un successore e l'attesa non è stata vana. Ci si è spostati da suoni e scream black metal ad una musica più massiccia e orientata al death metal, ma circoscrivere il genere dei Lo-Ruhamah è veramente difficilissimo giacché è tutto miscelato col ritmi inafferrabili e una sensibilità prog non indifferente. Si può pensare a qualcosa come Ihsahn o gli Opeth estremizzati e affogati nel Mar Morto, ma comunque molto alla lontana. Non ci si riesce a staccare da 'Anointing' prima della conclusione e anche in quel momento si sentirà la necessità di tornare indietro per rimanere basiti di alcuni passaggi catartici. Qualcosa del vecchio stile è rimasto, ci sono dei riff di basso ben in evidenza che già nel disco precedente si erano apprezzati tantissimo. I brani sono più corti, coesi e maturi, pieni di suggestioni esotiche e esoteriche che sulle prime spaventano ("Sibilant Chorus" e "The Corridor"), ma solo finché non si realizza che fortunatamente non arriveranno mai facili melodie mediorientali. Solo un folle può cantare come in "Aeon" e solo un grande gruppo può riuscire a costruire un album solidissimo e intrigante come questo senza cedimenti e senza suonare una singola nota che possa sembrare banale o scontata. Impressionante la profondità di questi Lo-Ruhamah.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Brutal ass sez

BRUTAL ASSAULT FESTIVAL 2017
Josefov Fortress - Jaromer (CZ)

Due anni fa il MetalCamp in Slovenia, quest'anno il Brutal Assault, praticamente i due festival più a misura di fan disponibili sul mercato europeo. Troppo grandi e dispersivi i rinomati Hellfest e Wacken, troppo lontani quelli scandinavi, nell'impon...

Sep 18 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web