You are here: /

LOATHE: The Cold Sun

1000x1000

data

06/05/2017
55


Genere: Deathcore, Djent
Etichetta: SharpTone Records
Distro: Nuclear Blast
Anno: 2017

Se i Loathe avessero fatto un disco semplicemente brutto, sarebbe stato peggio per loro. Il problema è che su questo esordio la band inglese non ha le canzoni. In senso letterale. Dodici tracce totali, di cui si fa fatica a trovarne che sei o sette che possiamo definire tali. La title track è un minuto preparatorio e potremmo anche perdonarlo, "3990" continua con suoni soffusi, così come "The Omission", che fa fede al titolo, e "Nothing More", in cui almeno si pigia qualche tasto di pianoforte. "Never More" è suonata e cazzuta, ma sull'orologio dura solo quarantotto secondi. Come descrivere infine "Babylon"? Ma è semplice: è il nulla. Non succede niente. Come posso consigliare a qualcuno di comprare un album come 'The Cold Sun'? È una presa in giro totale. E non ho neanche iniziato a giudicare la proposta musicale. I sei brani effettivi sono veramente molto buoni e dispiace che siano stati pubblicati in questo formato che uccide la loro qualità. Comprateli singolarmente su qualche store digitale, via. La totale inadeguatezza alla durata di un full length non può mettere in ombra la grande capacità di scrittura di brani rognosi, una fusione selvaggia tra breakdown di estrazione deathcore e toni di chitarra djent. Sui tre minuti i Loathe mettono in chiaro di non essere dei brocchi, anzi, le carte le giocano benissimo. È come un frullatore borchiato in cui vengono tritati i primi Suicide Silence e The Devil Wears Prada, i Car Bomb per i riff spezzettati, ma con qualcosa di personale nelle aperture melodiche, che non imitano -come spesso accade- gli Architects. Anche la più massiccia "Loathe", in cui si fa mostra di ottimi arrangiamenti, è da ricordare, mentre con la speculare "Stigmata" le cose peggiorano e si inizia a scivolare verso la carenza di contenuto di cui mi lamentavo all'inizio. A questo punto mi chiedo se non era il caso di fare un altro po' di esperienza, accumularr altri tre o quattro brani e dare alle stampe un gran bel debutto. Allo stato delle cose siamo davanti a una band monca. In sé 'The Cold Sun' è un'uscita fallimentare per un gruppo veramente interessante. Che paradosso.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Anathemasez

ANATHEMA
Monk - Roma

Sogno di una notte di mezza estate, perché tale può essere definito un concerto gratuito di una band di questa portata, e cogliamo l’occasione per ringraziare pubblicamente la Dark Veil Productions per il graditissimo regalo. A priori eravamo alqu...

Jul 26 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web