You are here: /

MINSK: The Crash And The Draw

data

11/04/2015
78


Genere: Post Metal
Etichetta: Relapse Records
Distro:
Anno: 2015

Maledetti. Ci avete fatto aspettare sei anni per avere il successore dello splendido 'With Echoes In The Movement Stone', per chi scrive porta d'ingresso in un mondo difficile e affascinante, destinato a rimanere impresso con personalità nel panorama della musica estrema intelligente. Ci sono stati diversi cambi di formazione, gli anni si sono succeduti e avevamo temuto per il peggio, che significa lo scioglimento o -peggio- un disco opaco e spento. Invece la band ci consegna un lavoro molto riuscito e diverso dal predecessore, come sempre ci aveva abituato. Ricordiamo che in un'intervista del 2009 gli stessi Minsk ci dicevano che per loro non aveva senso parlare di categorie come post metal o post rock. Ebbene, 'The Crash And The Draw' è il loro primo disco che rientra a pieno in tale calderone, sebbene sia suonato con la loro peculiare conoscenza della materia sludge atmosferica. Ci sono venuti in mente gli Isis, in particolare, perché come loro in un'ora e un quarto di musica cerebrale (non cervellotica, attenzione) sanno tenere le redini della situazione, risultare pesantissimi, eppure al contempo quelle appena accennate melodie sporche e laceranti riescono a aprire una breccia nella nostra emotività. Mancano gli inserti tribali e noise che avevano caratterizzato il passato, manca la psichedelia, questo è vero. Qualcuno dirà che sono altri Minsk, ma per quanto ci riguarda non possiamo evitare di rimanere estasiati e dalla suprema "Onward Procession" (divisa in quatttro parti) e da tutto il resto. Speriamo che qualche promoter li porti presto qui da noi. Scommettiamo che dal vivo 'The Crash and the Draw' sarà ancora più potente, ipotizzando anche i nostri pupilli Nero di Marte come opening act.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ben frost 630x400

BEN FROST
Auditorium Parco della Musica - Roma

Compositore di musica elettronica australiano trasferitosi in Islanda, è una delle nuove leve che ha già alle spalle diverse produzioni per serie Tv, film e cortometraggi; le sue creazioni sono caratterizzate da una ritmica sganciata dall’evoluzio...

Dec 14 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web