You are here: /

OPPROBRIUM: Serpent Temptation

data

21/05/2016
63


Genere: Death Thrash Metal
Etichetta: Relapse Records
Distro:
Anno: 2016/1988

Questa è la quarta volta che l'album d'esordio di questi seminali death thrasher viene ristampato, e sinceramente ci stiamo chiedendo ancora il perchè. Originariamente il disco uscì nel 1988 sotto il monicker Incubus, in pieno marasma death e possiamo benissimo dire che loro sono stati tra i primi, ma dal punto di vista qualitativo non i migliori; 'Serpent Temptation' gronda sì cattiveria da tutti i pori, ci sono anche brevi incursioni dell'allora nascente grind, ma se facciamo il confronto con gli album usciti in quell'anno, la cosa si fa impietosa - tre titoli su tutti, 'Leprosy' dei Death, 'Malleus Maleficarum' dei Pestilence e 'Illusions' dei Sadus - il death metal fortemente venato di thrash dei fratelli Howard qui rimane nel limbo di un songwriting confusionario e debitore, la produzione altrettanto caotica fa il resto, a poco vale la rimasterizzazione ad opera di Brad Boatright (Obituary, C.O.C., Forgotten Tomb, Toxic Holocaust), dà sicuramente una maggiore profondità al suono, ma se l'originale era un pastrocchio, tale rimane. Qualche cosa di buono c'è, a cominciare dall'opener "The Battle Of Armageddon", ma in buona sostanza il disco passa senza lasciare segno. L'importanza (?) di questa uscita stranamente targata Relapse, è data dal fatto che sono state aggiunte le quattro tracce del demo 'Supernatural Death' del 1987 e che l'album esce con la copertina originale, ma con il nome che la band ha assunto dal 1999 - per non confondersi con i nu rockers capitanati da Brandon Boyd - ossia Opprobrium, per il resto, dato che, come detto in apertura, questo album è già stato ristampato nel 1996, nel 2000 e nel 2008, quindi non ha problemi di reperibilità e a meno che non siate collezionisti che passano la vita tra fiere e Discogs, se ne può fare tranquillamente a meno. Meglio i fratellini Howard fecero due anni più tardi sotto l'egida dell'allora scalpitante Nuclear Blast con 'Beyond The Unknown', ma questa è, come si dice, un'altra storia.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Frontiers rock festival 6sez

FRONTIERS ROCK FESTIVAL VI - DAY 2
Live Club - Trezzo MI

Cala il sipario sulla sesta edizione del FRF 6. Dopo la giornata del sabato che entrerà nella storia grazie all’esibizione straordinaria (unica data europea!) di Alan Parsons Project - da annoverare anche l’ottima performance degli Hardline - ...

May 7 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web