You are here: /

PIG'S BLOOD: Pig's Blood

653281

data

10/08/2017
75


Genere: Death Metal
Etichetta: Godz Ov War Productions
Distro:
Anno: 2017

Di gruppi del Wisconsin, su due piedi, me ne vengono in mente pochi, i Morbid Saint, i Bongzilla e i Putrid Pile. È poi uno sforzo ricollegarli a quello stato, per noi europei in fondo è tutto USA, e spesso questa nostra visione appiattisce tutto. Ad esempio dalla capitale Milwakee provenivano i Leval Blessing, nei primi anni Duemila. Non avevano la statura e il cantante giusto per fare death tecnico e si sono reincarnati nei Protestant, di tutt'altro genere: una sorta di crust punk/hardcore metal molto bastardo, la cui prolificità ci ha regalato cinque album. Sono in free download sul loro Bandcamp e faranno saltare in aria i fan di Integrity e Tragedy, ma attenzione a 'In Thy Name' con forti incursioni black metal. Oggi Chris Ellis (che qui ha assunto il titolo di HorriblePerson), a tre anni dall'ultimo lavoro targato Protestant, ha deciso di tornare prepotentemente al death metal. Muniti di armi, maschere antigas e font del logo che sprizza estremismo war metal da tutti i pori, ci presenta i Pig's Blood. Se fossero stati lucani si sarebbero chiamati Sanguinaccio, ma vabbé, non si può avere tutto dalla vita. Se non è una garanzia il fatto che sia uscito dagli Earhammer studios di Greg Wilkinson poco ci manca, visti gli infami precedenti di Necrot, Vastum, Noothgrush e VRTRA. È rincuorante sapere che nel 2017 c'è gente che ascolta, adora e cerca di andare nella stessa direzione dei Profanatica, ossia un death metal dalle tinte oscenamente ignoranti e animalesche, sudicio e pestone. L'esordio omonimo di cui parliamo qui ne è un gran bell'esempio, dalla presentazione più pulita del previsto e cavernosa quel tanto da non perdere di vista la sostanza. I riff sono molto semplici e compatti, la velocità è presente ma non eccessiva, proprio per lasciare in primo piano quell'attitudine old school e impestata di morte. Magari se in futuro arriverà qualche colpo di testa o sconvolgimento durante l'ascolto andremo anche meglio. Dal punto di vista della produzione siamo a livelli ottimi e il suono di chitarra ricorda qualcosa degli Incantation, cui i Pig's Blood si rifanno anche nei contenuti, ma senza le parti doom. La voce è qualcosa di indefinibilmente oscuro e vomitato chissà da quale profondità. Una bolgia di perdizione, non vi aspettavate mica una lezione di fisica quantistica? Basta leggere i soprannomi da personcine a modo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Aerosmith2

AEROSMITH
Ippodromo del Visarno - Firenze

L’Aerovederci Tour sbarca così anche a Firenze il 23 giugno, capoluogo di altri importanti festival di quest’anno. Gli Aerosmith sono tornati nel nostro Paese per far divertire e far cantare il pubblico in una sera d’estate fiorentina in occa...

Aug 15 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web