You are here: /

PLASMODIUM: Entheognosis

data

04/05/2017
70


Genere: Black Metal, Psych, Noise
Etichetta: Satanath Records
Distro:
Anno: 2017

Mi è venuta la sciagurata idea di andare a correre con quest'album nelle orecchie. Non l'avessi mai fatto. Ho avuto visioni di morte per avvelenamento lungo tutti i chilometri percorsi. Ed era un radioso pomeriggio di maggio. Ogni cosa mi sembrava minacciosa e potenzialmente letale. Evidentemente non solo dai solchi del cd, ma anche dai byte degli mp3 provengono effluvi velenosi. D'altronde Plasmodium non ha a che vedere con biscotti per bambini, si tratta della spora che trasmette la malaria. È simpatico che stavolta provenga dall'Australia: ma come? Avete quel programma tv chiamato Airport Security per non far entrare roba sospetta nello Stato e poi intossicate il mondo con 'Entheognosis'? Ben fatto! In realtà mi aspettavo che i quattro brani fossero una formalità come i Temple of Nihil (recensiti altrove). Col piffero: iquello più accessibile ("Reformoculus") dura dieci minuti. Sono serio, è davvero il più vicino a qualcosa di paragonabile ad una struttura di canzone black metal. Gli altri sono capitoli a sé, avrebbero potuto essere pubblicati autonomamente per la loro natura di jam session degradata in un mare di noise. Sembra proprio di assistere ai ragazzi che entrano in sala prove, fanno partire un giro di basso, un accompagnamento rituale di batteria e poi scurissima improvvisazione lancinante e disturbante. Ma è solo una mia supposizione, magari invece è solo uno il tizio dietro ai Plasmodium ed è tutto un prodotto della sua mente malata e contorta. È come immergersi in una vasca piena di siringhe usate con gli aghi che fanno cric cric mentre vi infilzano il pancino tenero? Come dite? È una scena di Saw II? Sì, mi ha fatto proprio quell'effetto. Solo che i Plasmodium non dimenticano di prostrarci con parti di noise maligno, ad onor del vero spesso tagliuzzabili visto che la durata totale è un peletto eccessiva e il risultato finale è un po' sfilacciato. A parte ciò se in futuro riusciranno a risultare più vari negli effetti usati e ad avere un suono di chitarra più assassino (esattamente come i Celestial Bodies), potremmo vederne e ascoltarne delle belle.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Brutal ass sez

BRUTAL ASSAULT FESTIVAL 2017
Josefov Fortress - Jaromer (CZ)

Due anni fa il MetalCamp in Slovenia, quest'anno il Brutal Assault, praticamente i due festival più a misura di fan disponibili sul mercato europeo. Troppo grandi e dispersivi i rinomati Hellfest e Wacken, troppo lontani quelli scandinavi, nell'impon...

Sep 18 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web