You are here: /

SOLACE OF REQUIEM: Casting Ruin

data

25/02/2015
68


Genere: Technical Black Death Metal
Etichetta: Vicisolum Prod.
Distro:
Anno: 2014

Non una band di primo pelo questa degli statunitensi Solace of Requiem, con 'Casting Ruin' arrivano al quarto album in cui sciorinano quel "technical blackened death metal" con cui loro stessi si autodefiniscono nella loro dettagliatissima bio - e già per questo sono simpatici al recensore di turno. Nella stessa bio si definiscono contro lo sfruttato "riff1, riff2, chorus, repeat" e va bene, non pensiamo di essere di fronte ad una copia degli Ac/Dc, ma sappiamo che come i S.O.R. ci sono molte altre band che decompongono e ricompongono il pentegramma a loro piacimento ottenendo lo stesso risultato, grande stupore per quanto riguarda le capacità tecniche, ma anche un gran senso di confusione a termine dell'ascolto. Sempre in quella omerica bio, si parla di songwriting atmosferico, ma all'ascolto si scorgono rari momenti in cui questo avviene, ovvero "Pools Of Ablation" e "Wading Into Mire", poco per poter spiccare sul resto dell'album. Non si può comunque restare indifferenti di fronte all'ottimo lavoro del chitarrista Richard Gulczynski, in particolar modo nell'ubriacante title track, ma c'è anche un'altra piccola gemma in questo disco, ovvero la registrazione binaurale che permette di ascoltare lo stesso pezzo con diverse sfaccettature contemporaneamente, indubbiamente un'idea che potrà far scuola. Musicalmente i S.O.R. non dicono molto di nuovo, a volte sembra di sentire i bielorussi Serdce o i belgi Emeth, ma considerando che tutte queste band sono più o meno contemporanee, si capisce che la tanto decantata originalità non risiede in 'Casting Ruin', quindi con un profilo più basso di quello sbandierato i tre statunitensi possono dire la loro, ma senza esagerare.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Rb

REB BEACH
Let It Beer - Roma

Una delle quattro date previste in Italia. La penultima. Due parole le spendiamo per Reb, anche se molto probabilmente inutili. Ma proprio due parole: Winger e Whitesnake. Bastano per contestualizzare la grandezza di Reb e la fortuna di essere lì, praticamente...

Nov 12 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web