You are here: /

THE PROVIDENCE: Return To Morningside

data

21/06/2016
80


Genere: Dark Metal
Etichetta: Evil D(r)ead Rec.
Distro:
Anno: 2016

Fulmine a ciel sereno! Ecco cos'è venuto in mente al vostro scribacchino quando ha ascoltato quello che risulta essere il terzo full lenght della band sarda - da Siligo in provincia di Sassari - in effetti ex one man band, visto che da questo album al mastermind Bloody Hansen si è unito il chitarrista dei Cadaveria Dick Laurent che qui si occupa di tutti gli strumenti, mentre l'ex Necrodeath e Cadaveria John ha collaborato per le parti di basso. Come suggerisce il vocalist, la band è nata dall'ispirazione di Goblin e Death SS, ha preso il nome dal film 'Danza Macabra' di Antonio Margheriti e si pone l'obbiettivo di  dedicare le sue emozioni ad ogni film horror per cui valga la pena. Ed il risultato, diciamolo, è riuscito in maniera più che buona. Anche se il cd si apre con la cover dei The Dickies, "Killer Klowns" - titolo originale: "Killer Clowns From Outer Space" - resa più dura della spensierata versione originale, già da "Slasher" si delinea il sound scelto dai The Providence, ossia un metal di stampo dark con qualche rivolo horror punk e con diversi spunti doomish. Se "Spider Baby" - video visibile qui di seguito - risulta essere un pezzo orecchiabile sullo stile della opener, ecco profilarsi all'orizzonte l'highlight del disco, ossia "Il Male", pezzo che parte con connotati quasi modern metal e che si dipana in crescendo sfiorando il death metal. Seguendo l'escalation delle vicende del personaggio protagonista, una persona normalissima che scopre di essere pervaso dal male e se ne lascia sopraffare, subito dopo "Take Me To Midian" - anche questo video è visibile qui di seguito - rischia di passare in secondo piano pur essendo un'altro ottimo brano, molto drammatico e sentito, nel quale si parla della storia d'amore tra i protagonisti del film 'Cabal'. Di ottima fattura sono anche l'orchestrale "Hammer House Of Horror", strumentale pièce scritta da Dick, "Midnight Skies", pezzo ispirato dal film 'Amityville Possession' in cui molteplici componenti si intersecano con riferimenti sia al doom più classico, sia al death doom inglese dei primi Paradise Lost e My Dying Bride, e "Prayers", pezzo veloce con inserti in blast beat, dove si sviscera l'argomento dei predicatori già trattato molte altre volte - ad esempio dagli Slayer di "Jesus Saves" - ma a parte l'inizio un po' incerto con quei pezzi "leggerini", il resto dell'album si districa bene in un dark metal evocativo e coinvolgente, merito della multiforme ed espressiva intepretazione vocale di Bloody Hansen, e merito anche di Dick Laurent, la sua esperienza nei Cadaveria si sente e anche la sua bravura strumentale, soprattutto negli assoli. Chi ama la band della ex singer degli Opera IX e i Death SS più orrorifici, troverà pane i suoi denti...affilati, si intende!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web