You are here: /

VINDKAST: Archaic Collapse

data

02/08/2017
55


Genere: Atmospheric Black Metal
Etichetta: Avantgarde Music
Distro:
Anno: 2015-2017

Lungi da me essere caustico o malevolo stavolta, sarebbe superfluo. Se i Vindkast nel 2015 hanno pubblicato un album in formato cassetta, in soli cento esemplari, e se questo album due anni dopo non è ancora andato sold out, è necessario insistere e far uscire il cd? A maggior ragione se nel frattempo i file mp3 sono disponibili gratis e legalmente. Sono abiutato a ben altre operazioni da Avantgarde, da ripescaggi di gemme oramai dimenticate, da riproposizioni sorprendenti di roba introvabile, per questo l'operazione che è stata fatta per 'Archaic Collapse' non trova il mio favore. Se poi andiamo a considerare il contenuto i dubbi aumentano in maniera esponenziale. Il gruppo tedesco utilizza malissimo il metal e benissimo la materia ambient. Non è un caso che i due frammenti black, che assieme costituiscono ventitré minuti di musica ("Under This Dying Sun" e "Unto The Earth", quest'ultima un po' meglio dell'altra) siano appassiti desideri di suonare come i Darkspace, ovviamente senza riuscirci. Quando si le tastiere prendono il sopravvento, invece, si avverte un senso di compiutezza, anche senza far intervenire la batteria o la voce, una netta impressione di vertigini e paura. Stupore addirittura quando nella breve iniziale "A Lament Beneath The Fiery Sky" sembra sentire l'intro di "Shine On Your Crazy Diamond" in chiave space/atmospheric black metal. Non mi attacco alla solita manfrina sulla produzione scarsa e lo-fi, di per sé non è un difetto. Anzi, la batteria anzi è ben definita per il genere. Il grosso problema è l'abuso intollerabile del riverbero, la chitarra ne è pienissima, non c'è quasi soluzione di continuità. È certamente volontaria questa creazione di un flusso ininterrotto in cui il dinamismo è pressoché nullo e ogni accordo si fonde nell'altro. Dal mio punto di vista, essendo molto semplice la parte metal, si sarebbe dovuto puntare almeno su una diversificazione più marcata delle idee. Così invece è tutto troppo piatto. La scarnissima copertina di View From The Coffin si addice perfettamente allo stile spartano e poco brillante dei Vindkast. Nero a metà. Non come Pino Daniele, eh. Ci siamo capiti, no?

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Celeste2

CELESTE
360 Gradi - Roma

A distanza di tre anni dalla data saltata all’ultimo momento per motivi mai chiariti, il 22 settembre approdano finalmente a Roma i Celeste, combo francese di postcore/black metal per i quali il pubblico nutriva grandi aspettative. Per celebrare degnamente la s...

Oct 11 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web