You are here: /

AVATAR: Hail the Apocalypse

data

23/05/2014
72


Genere: Melodic Death Metal / Crossover
Etichetta: Gain Music Entertainment
Distro:
Anno: 2014

Gli Avatar non lasciano indifferenti, anche se avremmo da ridire sul monicker da band power metal di quart'ordine. Ci sarà pure un motivo per cui sono stati in tour con gruppi molto diversi tra loro, come Helloween, Impaled Nazarene e... Avenged Sevenfold. Sono estremamente versatili, trasversali, una intrigante macedonia di generi, che lascia trasparire come sia primaria per loro la voglia di divertirsi, sputacchiando album con frequenza e godersela finché possono. Certo noi appoggiamo la svolta più moderna avvenuta un paio di dischi fa, distanziandosi da soluzioni più canoniche. Insomma, ora dire che fanno death metal, per quanto melodico, sembra un'inesattezza. A primo acchito possono risultare indigesti, fricchettoni senza una bussola, ma dopo qualche ascolto si capisce quanto la loro voglia di sembrare strani e originali abbia vinto sulle difficoltà intrinseche dell'essere -in fondo- normalissimi e comunque coraggiosi. Burrascoso è l'inizio di 'Hail The Apocalyspse', con una title track che dispensa macigni, cadenzata e perfetta per illustrarci il lato death metal moderno del combo, con Soilwork e Lamb of God a fare capolino. Inserti melodici e groove caratterizzano invece la seguente "What I Don't Know", con ritornello un peletto troppo lamentoso, degno degli ultimi Machine Head. Il punto massimo di presa per i fondelli -nel senso buono- è "Puppet Show", la sfuriata a centottanta chilometri orari dritta in faccia però non scherza. Tanti, tanti spunti: dall'orrore teatrale di Rob Zombie fino a riprese controllate della furia degli Slipknot degli esordi. Sicuramente dimentichiamo altri dettagli, ma dobbiamo pure chiudere in qualche modo e non crediamo che si faccia abbastanza onore agli Avatar se sveliamo tutti i loro trucchetti.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Mdslide

METAL DAYS - WEEKEND OF SOLACE
- Tolmin

Il festival Metal Days era stato cancellato, ma gli organizzatori, con minimo preavviso, visto l'opportunità di organizzare qualcosa di simile e forti di 2000 potenziali adesioni richieste via web entro una certa data per portare avanti il processo organiz...

Sep 23 2021