You are here: /

DARK CIRCLES / ABSTRACTER: Split

data

13/04/2016
80


Genere: Hardcore Crust, Blackened Sludge
Etichetta: Halo of Flies Records, L'Oeil Du Tigre Records, Sick Man Getting Sick Records, Moment of Collapse, Shove Records
Distro:
Anno: 2016

Quante puttanate abbiamo dovuto sorbirci il primo aprile? Tante, come ogni anno. Qualcosa era divertente, certo, ma in un mare di pseudo-umorismo scadente si tratta di gocce. Sapete quale antidoto potete usare per tale immancabile tuffo nella demenza, come appiglio e bombola di ossigeno cui attaccarsi nei momenti difficili? Lo split tra Dark Circle e Abstracter. Soave, sereno e pieno di buoni sentimenti. Avete premuto play? Bene, era un pesce d'aprile anche questo: invece di una boccata d'aria fresca si potrebbe parlare piuttosto di un aerosol direttamente dal tubo di scarico di un vecchio furgone. Fanno malissimo i pezzi dei primi, canadesi e alla terza uscita, che prendono una direzione più black rispetto al passato, tanto che per la prima volta il loro hardcore impazzito da devastazione in alcuni punti cede infatti il comando alla true grimness, disegnando melodie come farebbe un malato mentale con la punta del cacciavite sulla lavagna. La novità vera e propria per i Dark Circles è un brano composito come "Isolate", che tocca anche tempi più lenti e massicci annegati nei feedback più disturbanti. "Epilogue" è messa lì apposta, dopo una manciata di minuti che sembrano giorni claustrofobici chiusi in un buco di tre metri quadrati, per prendere il respiro. Un respiro mortifero, certo, di aria cimiteriale. Poi si torna a annegare. L'orco che vi ha rapito (nella figura della Sentient Ruin) ha architettato altri piani, che non prevedono la salvezza, perché si va dove converge tutto il dolore, nel baratro degli Abstracter. Qualche novità nella formazione per la band californiana, che in due canzoni ci mostra inizialmente uno degli episodi con più influssi black metal della sua carriera, e poi con un convulso e complesso ingorgo fangoso che vi farà apparire dolci come succhi alla fragola i vecchi brani lunghi degli Incantation. In ogni caso non si tratta solo di quello: la miscela tossica di sludge, doom, black è crust più forte che mai, il sound si è addirittura incupito rispetto a 'Wound Empire', cosa che non credevamo fosse possibile, ma si vede che c'è qualcosa di disumano in questi musicisti. Tra i due gruppi non abbiamo potuto scegliere il migliore, eravamo stesi sul pavimento con vari lividi lungo tutto il corpo, quindi -se non si era capito- fate vostra questa uscita senza fiatare.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Mdslide

METAL DAYS - WEEKEND OF SOLACE
- Tolmin

Il festival Metal Days era stato cancellato, ma gli organizzatori, con minimo preavviso, visto l'opportunità di organizzare qualcosa di simile e forti di 2000 potenziali adesioni richieste via web entro una certa data per portare avanti il processo organiz...

Sep 23 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web