You are here: /

DEMON LUNG: A Dracula

data

17/06/2015
80


Genere: Doom Metal
Etichetta: Candlelight Records
Distro:
Anno: 2015

Viviamo un epoca molto prolifica per il doom metal. Le sue caratteristiche attraggono molti più estimatori che in passato e anche i nomi storici ancora in pista riescono a regalarci qualche colpo di coda estremamente piacevole. Facendo una rapida divisione in settori, notiamo la categoria "copie dei Black Sabbath con voce femminile" sta risultando una delle più nutrite e quando ci è arrivato il promo dei Demon Lung avevamo temuto fossero anche loro nulla più che un passatempo. Nulla di più sbagliato. Si apre la classica botola e ci ritroviamo con le chiappe a rosolare sulle fiamme dell'inferno. Cavernoso e mastodontico, 'A Dracula' è un concept album ispirato al film "Alucarda", di Juan López Moctezuma, la cui protagonista è la figlia di Satana, insomma quanto di più mefistofelico ci possa essere in ambito doom. Interessantissimi i testi e l'apparato visivo, evoluto il tessuto musicale rispetto all'esordio di due anni fa (che ignoravamo beatamente). Una vena più fangosa, passaggi più dinamici, atmosfere altamente tossiche e ipnotiche. La voce di Shanda è infestata, non ci sono dubbi: non potrebbe esserci altro cantante su questi pezzi, soprattutto sentendo "The Mark of Jubilee", da brividi. I riff sono di una pesantezza colossale e nonostante tutto si fanno ricordare per come sono grassi e imponenti. Si potrebbe parlare di un ripescamento delle idee primordiali dei Candlemass alla luce di quanto fatto dalla scuola inglese di Electric Wizard e The Wounded King, tutto eseguito con il trasporto necessario e indispensabile a suonare un album del genere.

Scusi, per Roadburn?

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Shoresnull

SHORES OF NULL
Traffic - Roma

‌In tempi di covid ritrovarsi ad un concerto metal in un club pieno per i 4/5 della capienza è una straripante vittoria. Il merito è tutto delle due band romane che hanno condiviso il palco (chiedo venia agli Inno che non troveranno copertura in qu...

Dec 28 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web