You are here: /

HELLSTORM: INTO THE MOUTH OF THE DEAD REIGN

data

08/11/2012
78


Genere: Thrash Metal
Etichetta: Punishment 18
Distro: Audioglobe
Anno: 2012

La nostra Punishment 18 mette a segno un altro tremendo colpo e va a scovare gli Hellstorm, gruppo dedito ad un thrash metal ferocissimo con insistenti venature death, una sorta di rivisitazione moderna di quello che Destruction e Kreator hanno combinato nei loro purulenti esordi. 'Into The Mouth Of The Dead Reign' è il secondo vagito discografico per una band non molto prolifica se si pensa che si sono formati nel 1997, ed il precedente 'The Legion Of The Storm' risale al 2003! Ma se l'attesa è servita a produrre una mazzata di tale entità, ben venga cotanto intervallo, capace di donarci saette thrash del tipo di "Dead Walk" o "Corpsehunters", ma anche sconquassanti mid tempo come "The Deepest Night", sorretta da un riff grattuggia che ricorda tanto quelli di cui era pieno 'Power And Pain' dei grandissimi Whiplash, ed anche il seminale esordio dei Four Horsemen (chi lo indovina, vince una riproduzione formato gigante di Mustaine ed Hetfield che si prendono a calci nelle palle). Degna di nota la cavalcata che dà il titolo all'album, dove tutta la fantasia del rifferama di Hypnos esce prepotente, ma anche quella che é il manifesto musicale dei nostri, ovvero "Fast, Evil & Raging", il cui titolo scontato, ma efficace, rappresenta appieno il contenuto musicale, anche se a nostro parere il picco si raggiunge con "The Wicked Mirrors", brano terremotante che denota un songwriting di livello eccelso. Alla fine di tutto 'sto turbinio di violenza sonora gli Hellstorm ci lasciano con "Journey To North", una delicata outro melodica quasi a dare un messaggio di speranza a chi si é addentrato nella selva oscura della loro musica. Detto che l'incisione risulta forse un po' poco profonda, ma la produzione é equilibratissima, e che la prestazione dei singoli é a livello tecnico di indubbia qualità, ci soffermeremmo un po' sulla performance di Hurricane Master, nomignolo da clichè, ma voce da furia posseduta, ben variegata, senza risultare come capita a molti screamer monocorde, cosa che lo accosta non poco a Flegias dei Necrodeath, altro sicuro punto di riferimento per gli Hellstorm i quali hanno però la peculiarità di non confondersi nella calca, ma spiccare in alto! Thrash the unthrashable, thrash to kill!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Fpsez

FRANTIC PARTY 2021
Tikitaka Village - Francavilla al Mare (CH)

In un periodo di generale difficoltà ad organizzare eventi musicali che possano raggiungere una buona riuscita in termini di risposta del pubblico e di sostenibilità finanziaria, esiste per fortuna della gente che si rimbocca le maniche e con una sana d...

Aug 25 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web