You are here: /

IMMOLATION: KINGDOM OF CONSPIRACY

data

23/05/2013
86


Genere: Death Metal
Etichetta: Nuclear Blast
Distro: Warner
Anno: 2013

Basterebbero anche solo quattro righe per dire che gli Immolation sono tornati e che 'Kingdom Of Conspiracy' è il loro nuovo assalto sonoro, tutto il resto vien da sè, ma noi non possiamo, nè vogliamo che il nono album della band di New York venga liquidato così. Quindi basta prendere il cd ed inserirlo nel lettore, poi ancoratevi bene al suolo perchè potreste essere spazzati via da una forza d'urto che neanche l'uragano Katrina era riuscito a scatenare! Se nel precedente bellissimo 'Majesty And decay' gli Immolation concedevano qualche pausa sotto forma di intro ed arpeggi vari, qui non c'è pace, dalla title track in poi è tutto un susseguirsi di nuovi classici per gli ex Rigor Mortis (da non confondersi con i thrashers texani), grazie anche ad una band consolidata che gira a mille, pur mantenendo gli stessi crismi che da 'Dawn Of Possession' in poi hanno definito il death ferale dei nostri. Abbiamo già detto della brutalità della title track, "Bound To Order" sorprende con una malata melodia che il satanico growl di Ross Dolan, sempre possente e carismatico stravolge, anche se la sua monoliticità alla lunga gli si ritorce contro. "Keep The Silence" è una freccia con riff subdoli e dissonanti, "God Complex" diventerà un classico live con riff coivolgenti che si ritorcono contro le nostre malandate orecchie. E se poi non bastasse, "Echoes Of Despair" e "Indoctrinate", di cui é uscito il lyric video, arrivano tra capo e collo coi loro ferali break che bastonano potenti. "The Great Sleep" ci consegna gli Immolation più vicini al black, "A Spectacle Of Lies" ha quasi una melodia che però ti colpisce nelle parti basse, tanto é oscura; "Serving Divinity" aumenta il fuoco di fila, mentre la chiusura é affidata alla soffocante "All That Awaits Us". Che il cd sia poi suonato al solito da paura è un dato conclamato, sopratutto da quando sono arrivati prima Bill Taylor, giusto compendio ai riff lancinanti del grande Rob Vigna, e poi Steve Shalaty, vera e propria macchina da guerra, preciso, chirurgico, ma anche fantasioso nel suo terremotante lavoro, cosicchè 'Kingdom Of Conspiracy' risulta essere la release più velenosamente riuscita degli Immolation del nuovo millennio, qualcosa che sta tra il fenomenale debutto, 'Close To A World Below' e il già citato 'Majesty...'. Non aspettatevi che la band si metta ad infilarci parti prog, symphony, od altri vezzi particolari, questo sound loro lo hanno inventato assieme ad altre due o tre band circa venticinque anni fa, da allora lo diffondono con quella cattiveria che solo i grandi hanno e che non mancano di offrirci a piene mani, alla faccia di chi li taccia di immobilismo sonoro...

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Hellraiser wavegotikweekend header sa

WAVE GOTIK TREFFEN
- Lipsia (GER)

Quasi tutti i festival estivi sono andati incontro, dopo la cancellazione dell'anno 2020, anche a quella di questo 2021. Il Wave Gotik Treffen di Lipsia non fa eccezione in questo senso: dopo avere nel luglio dell'anno passato confermato per il maggio segue...

Jul 23 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web