You are here: /

SERENITY: War Of Ages

data

26/03/2013
77


Genere: Power Symphonic Metal
Etichetta: Napalm Records
Distro:
Anno: 2013

Piccole grandi rivoluzioni in casa Serenity: poteva andare veramente male con l'abbandono del tastierista fondatore e con una nuova cantante entrata a pieno titolo nella band. Si rischiava di smarrire la direzione o di prenderne una che snaturava i contenuti già emersi nei precendenti cd. I fatti fortunatamente ci smentiscono e siamo qui a parlare del quarto disco degli austriaci come del loro lavoro più sinfonico e grandioso, come di un punto solidissimo per scalare le classifiche di gradimento degli amanti del power/symphonic. 'War Of Ages' è un concept sulle battaglie nella storia, raccontate con toni estremamente raffinati e una preparazione musicale che pone l'accento sul fatto che i Serenity sono loro e solo loro, che i Kamelot stanno allontanandosi e in fondo non hanno bisogno del loro spettro sonoro da venerare. Da questo punto di vista i miglioramenti rispetto al passato sono sensibili. Passando all'amalgama vocale, si canta liberi, in alto e con magnifica classe, espressivo lui e leggiadra la Delauney, in odore di Sharon Den Adel dei Within Temptation, senz'altro fanno sì che ogni tratto della release sia fortemente impregnato di passione (addirittura a cappella in "Legacy Of Tudors"). Il tappeto sonoro non è sempre originalissimo e si sente un po' di stanchezza in "Shining Oasis", con assolo telefonato e ritornello spompato, e nelle strofe di "The Matricide", in cui la tastiera si sforza di sembrare il più impacciata possibile. Fortunatamente i momenti del genere sono pochi e si predilige un approccio più d'impatto e progressivo in certi punti, in altri invece ha la meglio la capacità narrativa dei migliori Nightwish, ma con un emulo di Tony Kakko (Sonata Arctica) alla voce. Un album del genere conferma i Serenity tra quelli che potrebbero tra qualche anno far parte del gotha del power metal più sinfonico. La vocina saccente dice alle nostre spalle: "sono già al quarto disco, oramai hanno dato quello che potevano dare". Noi rispondiamo con gli esempi di Stratovarius e Kamelot, con i primi che hanno ripreso a ruggire anche dopo momenti di offuscamento e i secondi che sono sbocciati relativamente tardi.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Mdslide

METAL DAYS - WEEKEND OF SOLACE
- Tolmin

Il festival Metal Days era stato cancellato, ma gli organizzatori, con minimo preavviso, visto l'opportunità di organizzare qualcosa di simile e forti di 2000 potenziali adesioni richieste via web entro una certa data per portare avanti il processo organiz...

Sep 23 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web