You are here: /

WILDIME: Beams Of Bone Walls

data

01/06/2015
73


Genere: Southern Groove Metal
Etichetta: Revalve Records
Distro:
Anno: 2015

Non si può dire che i palermitani Wildime non siano figli degli anni Novanta, il loro sound è un concentrato di Kyuss ed Alice In Chains e di conseguenza - ed in maniera ancor più evidente - di Black Label Society e Godsmack, il tutto spruzzato di southern polveroso, così da avere un quadro esaustivo sulla musica preferita dal leader e cantante Lance Cross - pseudonimo di Lance Giambanco - il quale ha formato la band nel 2010 insieme all'ex compagno Guido Farid e l'ha dapprima sciolta e poi riformata nel 2012 dopo un'esperienza negli States, con una line up tutta nuova, ossia quella attuale. Il risultato sono undici tracce che vanno dalla trascinante e sguaiata "Black Conspiracy", alla più orecchiabile e coinvolgente "Pull The Trigger" - che è possibile ascoltare qui di seguito - , dalle rocciose "Dirty Faith" e "Madness", nelle quali l'amore di Lance per Zakk Wylde - come vocalist - e Sully Erna traspare evidente, alle malinconiche "Let Me Turn In You" e "Lost In Your Eyes", dove il pathos del southern rock si fonde con il grunge acustico. Ma i risultati migliori arrivano quando i Wildime mostrano i muscoli, ovvero con la potente "Face Your War" e il suo wah wah contagioso, con la terremotante "Welcome To Bricklane", il pezzo più heavy del lotto, con "Part Of It" che parte sommessa per poi esplodere con fragore e con un assolo da urlo, a fare il paio con quello della già citata "Madness", ed infine con la più vecchia "Sweet Baby Insane", titolo dell'ep d'esordio risalente al 2011, brano che è sì debitore ai Black Label Society, ma proprio per questo coinvolgente e deragliante. Paradossalmente il brano meno convincente si intitola "Stars And Stripes", ma è una mera coincidenza. Sembra che Lance nel suo viaggio si sia portato appresso una parte di States, tanto è il coinvolgimento della band nel sound polveroso, ma al tempo stesso heavy tipico di quella parte del nuovo mondo, fino a farli sembrare texani - o similia - a tutti gli effetti. Magari non originali, ma veri e tosti!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

HYPOCRISY – SEPTICFLESH
Orion - Ciampino (Roma)

Primo grande evento della stagione concertistica autunnale della capitale e quale migliore occasione per assistere al set di due band che, in maniera diversa, hanno fatto la storia del genere estremo. "Apertura delle danze" riservata ai finlandesi Horizon I...

Nov 22 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web