You are here: /

DESTROYER: Have We Met

data

02/03/2020
80


Genere: Indie Rock
Etichetta: Merge
Distro:
Anno: 2020

Tredicesimo disco per i canadesi Destroyer e del loro carismatico cantante Dan Bejar, a tre anni di distanza dal precedente ‘Ken’.  Questo nuovo disco ‘Have We Met’ presenta nove tracce piuttosto varie e articolate in cui possiamo trovare un mix di generi musicali ben amalgamati, tutti rientranti nella macro-area dell’Indie Rock. Si comincia con “Crimson Tide”, brano bellissimo e  molto wave anni ’80, e “It Just Doesn’t Happen”: la voce di Bejar risalta molto per il timbro particolare, ambiguo, fino a poter sembrare anche femminile. Talvolta può ricordare quella di Lou Reed. Il mood e l’arrangiamento sono molto anni ’80, senza però quegli orribili effetti sonori deteriori dell’epoca come i clap sulle rimiche e i suoni della batteria. “The Raven” è un altro brano interessante con arrangiamenti molto eleganti, mentre “Cue Synthesizer”, con ritmica martellante e basso ben in evidenza, risulta un brano vagamente funky. “University Hill” è una traccia elettronica che rimanda ai grandi The Bird And The Bees, e contribuisce a rendere questo nuovo album assai vario ed interessante.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

HYPOCRISY – SEPTICFLESH
Orion - Ciampino (Roma)

Primo grande evento della stagione concertistica autunnale della capitale e quale migliore occasione per assistere al set di due band che, in maniera diversa, hanno fatto la storia del genere estremo. "Apertura delle danze" riservata ai finlandesi Horizon I...

Nov 22 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web