You are here: /

VIOLENT DIVINE: IN HARM'S WAY

data

15/05/2009
77


Genere: Modern Hard-Rock
Etichetta: Misty Recordings
Distro:
Anno: 2009

Ben tre anni sono trascorsi dalla pubblicazione del debut cd dei Violent Divine, i quali si rifanno vivi nel 2009 in corso grazie a 'In Harm's Way', album rilasciato sul mercato grazie all'interesse della label svedese Misty Recordings. Il nuovo capitolo discografico della formazione scandinava continua musicalmente il discorso artistico intravisto nel suo predecessore, individuato in un hard-rock graffiante dalle componenti moderne sia in relazione all'attitudine musicale, sia per quanto concerne il lato più squisitamente tecnico della registrazione, la quale si rivela compatta ed incisiva anche grazie grazie al puntuale lavoro di produzione del noto Pontus Norgren. Quello che invece stupisce maggiormente rispetto al passato è la propensione della band nordica a spingere con convinzione sull'acceleratore, scelta che ha finito senza dubbio per rinfrescare con buoni risultati l'incedere generale dell'uscita ivi discussa, al cui interno brani in tipico Violent Divine style quali "Blackheart" e "End Of Times" vengono affiancati da ruggenti up-tempos come nel caso della rombante "Pain". 'In Harm's Way' è quindi un album in grado di confermare le buone parole spese nei confronti dei Violent Divine al loro esordio, mettendo in mostra un gruppo tutt'ora affiatato e convincente che dimostra di aver lavorato bene nel lasso di tempo intercorso tra il rilascio del proprio esordio in studio. Un disco fuori dai più scontati cliché, e per questo dedicato senza dubbio a tutti i ricercatori di un sound sì potente ma allo stesso tempo attuale.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Shoresnull

SHORES OF NULL
Traffic - Roma

‌In tempi di covid ritrovarsi ad un concerto metal in un club pieno per i 4/5 della capienza è una straripante vittoria. Il merito è tutto delle due band romane che hanno condiviso il palco (chiedo venia agli Inno che non troveranno copertura in qu...

Dec 28 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web