You are here: /

CADAVERIC CREMATORIUM: SERIAL GRINDER

data

10/11/2005
80


Genere: Brutal Death/Grindcore
Etichetta: The Spew Records
Anno: 2005

È nato! Dopo un travaglio lungo e non privo di sofferenze, il primo full lenght dei bresciani Cadaveric Crematorium, grazie alla The Spew Records, vede finalmente la luce. Dico finalmente perchè il prodotto era già praticamente pronto un anno fa, ma poi, per problemi di varia natura, la data di release è stata più volte posticipata. Ciò che conta però è che ora "Serial Grinder" è qui, pronto per essere sviscerato in ogni sua parte e apprezzato come merita. Bastano pochi ascolti per capire che il debutto del brutale quintetto è quanto di meglio ci si potesse aspettare dopo un paio di demo già di un certo livello. La lucida follia omicida che contraddistingue fin dagli albori il progetto Cadaveric Crematorium emerge in queste quindici tracce con tutta la ferocia del caso, anche per merito della corposa e sapiente produzione di Tommy Talamanca. Dal punto di vista musicale ci troviamo di fronte ad un perfetto mix di brutal death e grindcore, che si sviluppa in soluzioni ricercate e personali, capaci di mettere spalle al muro l’ascoltatore con ritmiche furiose e cambi di tempo da infarto istantaneo. L'impatto di brani come "Jesus Virus" o "Family Vivisection" è un qualcosa di impressionante, così come i deliri psicotici di "30" To Explode" e "Dance Of Maniac", in cui la geniale pazzia della band viene brillantemente esaltata dalla prova esemplare del Dottore, capace qui come non mai di una performance perfetta sia nei toni più acidi che nel growling più oscuro e viscerale. Ma in realtà è tutto il gruppo che dimostra una capacità tecnica superiore alla media, e chi li ha visti dal vivo sa cosa intendo. Impossibile restare indifferenti di fronte al ritornello scorticante di "Brixia Chainsaw Massacre" (gentile omaggio alla Leonessa d'Italia), impossibile non venerare la crudezza di "Zombies (Odore Di Fame)"e la raffinatezza della strumentale “Infection”, ennesimo esempio delle enormi potenzialità dei Cadaveric. E se leggendo le lyrics impiastrate di gore vi si ribalta lo stomaco, tenete conto che in "Serial Grinder" c'è spazio anche per l'ironia (lascio a voi la scoperta di "Paster Of Muppets" e "Kings Of Farm"). Un disco estremo di una tra le più promettenti realtà del panorama italiano, per di più in vendita ad un prezzo davvero competitivo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Col

CULT OF LUNA + BRUTUS + A.A. WILLIAMS
Alcatraz - Milano

Sarebbe stato a dir poco entusiasmante poter assistere ad un live dei Cult of Luna assieme a Julie Christmas, i quali hanno costruito insieme quel gioiello che è stato l’album ‘Mariner’. Purtroppo, questa collaborazione si è tradotta i...

Dec 6 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web