You are here: /

CORDE OBLIQUE: RESPIRI

data

30/05/2007
80


Genere: Folk/Neoclassica
Etichetta: Ark Records
Anno: 2005

Altra band al soldo della casertana Ark Records, ed altro interessante disco. I Corde Oblique(già Lupercalia), sorta di one man band(Riccardo Principe), intorno a cui girano numerosi ospiti, fanno tesoro della scena neoclassica proponendo un disco perlopiù acustico e "classico" dove fanno da padrone strumenti come la chitarra acustica ed il violino, ed il piano appena dopo. Si respira aria di Ataraxia ed Argine, ma anche di musica etnica, di composizioni cantautorali, di vero e proprio discanto quando le parole recitate decantano un luogo, un evento, un sentimento. Un disco trasognato, a dir poco visionario, evocativo. Gracile, sospirato, "Respiri" è di per sé un viaggio attraverso quei luoghi che ti hanno lasciato dentro qualcosa. Un vero viaggio, insomma, che ti fa tornare a casa più ricco, in parte cambiato. Un viaggio utile con tutte le sfumature dei paesaggi che corrono a darti conforto. Sottilmente malinconico, velatamente etereo, aggraziato da più voci femminili come quella di Catarina Pontrandolfo, Alessandra Santovito, impreziosito dalla presenza di artisti come Corredo Videtta(Argine), e Luigi Rubino(Ashram), per citarne alcuni, è un lavoro poetico ed emozionale, antico, raffinato, che trova posto nel cuore, in prima fila. Tanto per dimostrare ancora una volta quale sia la musica italiana che conta. Corde Oblique è destinato al culto, al nome sulla bocca, ahimè, di pochi, ad una tradizione musicale destinata purtroppo al "secondo livello", ma dal valore estremamente rilevante.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Shoresnull

SHORES OF NULL
Traffic - Roma

‌In tempi di covid ritrovarsi ad un concerto metal in un club pieno per i 4/5 della capienza è una straripante vittoria. Il merito è tutto delle due band romane che hanno condiviso il palco (chiedo venia agli Inno che non troveranno copertura in qu...

Dec 28 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web