You are here: /

DIVINE CODEX: The Dark Descent

data

25/03/2012
75


Genere: Black Metal
Etichetta: Mighty Hordes
Distro: Black Seed
Anno: 2011

Secondo album per gli italianissimi Divine Codex, band che propone un black metal dalle velleità atmosferiche e molto individuali, pur pagando il tributo a band come Darkspace (nelle atmosfere) e Dissection (nei riff, nel feeling). Si inizia con la lunga e violenta "Supreme Catharsis Synthetised" che mette subito a nudo le peculiarità dei laziali: riff melodici di scuola svedese, tastiere atmosferiche ben concepite, ritmiche dinamiche e toste, ma dopo un po' il tutto inizia a ripetersi. In ogni caso risultato pregevole. Bello anche l'arpeggio malevolo di "Domain Of The Fallen", ma con "Journey Through Dying Dimensions" ci troviamo di fronte a un brano lunghissimo e articolato, atmosferico, pieno di break e stacchetti. Non male, ma doveva essere chiusa almeno tre/quattro minuti prima. Si prosegue senza grandi variazioni, eccetto per la lentissima e funerea "The Continuum Device" e le incisività advantgarde di "Outer Source Of Reality". Onestamente parliamo di un lavoro di buon livello, certamente un po' ripetitivo, ma pieno di personalità, nonostante non dica nulla di particolarmente innovativo. I cultori del black metal non dovrebbero farselo scappare.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Aromysez

ARMORY
Plan B - Malmö

Con le restrizioni causa Covid-19 che si inaspriscono (niente alcool dopo le 22 e numero massimo di partecipanti ridotto all'indomani dell'evento da 50 a 8), questo in esame potrebbe essere stato l'ultimo appuntamento del genere per chissà quanto t...

Nov 26 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web