You are here: /

THREE: THE END IS BEGUN

data

29/08/2007
75


Genere: Prog Rock
Etichetta: Metal Blade
Anno: 2007

Nati nella metà degli anni 90, gli americani Three sono arrivati al quarto album (contando "Wake Pig" di cui si hanno scarse notizie dalla bio): il combo con base a New York arriva sulle pagine di Hardsounds con un platter composto da 14 canzoni. Il genere proposto è un prog rock a stelle e strisce, accostabile in molti frangenti (sia come melodie che come timbrica vocale) ai loro conterranei Spock's Beard. Il risultato dell'impegno del quintetto nordamericano è un prodotto vario e molto particolare, che di sicuro dividerà gli ascoltatori: non è certo semplice, infatti, passare da una canzone all'altra fra ritmiche lievemente prog, easy rock e ammicammenti al pop d'autore. E' difficile rendere bene l'idea della commistione di idee, stili e particolarità che si fondono dando come risultato il "Three-sound": quello che è certo è che il combo ha lavorato molto bene in fase di songwriting, visto che il tutto è ben concepito, assemblato e suonato. La dolce "Been To The Future", la strana ed ottantiana "My Divided Falling", la pop-oriented "Serpents In Disguise" sono solo piccoli esempi dello stile eclettico e difficilmente catalogabile dei Three: molto più facile mettersi le cuffie, accendere lo stereo e calarsi nell'ascolto, consci di essere alle prese con un platter spiazzante e variegato, ma che sa donare sensazioni interessanti e di valore. E' sempre un piacere avere la possibilità di far conoscere al pubblico una realtà come questa, visto che nei negozi, a mio avviso, si trovano troppi album (e gruppi) fotocopia che non fanno altro che intasare il mercato, facendo perdere all'ascoltatore il focus sulle band veramente valide; ed i Three, naturalmente, fanno parte di quest'ultimo gruppo. La produzione è di ottimo livello e la cover è strana e ben curata: in definitiva un prodotto buono, figlio del modo di concepire la musica negli States; sicuramente la Metal Blade ha fatto bene a mettere sotto contratto questi ragazzi, che risultano capaci di mischiare i generi risultando freschi anche senza aver inventato nulla di nuovo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

HYPOCRISY – SEPTICFLESH
Orion - Ciampino (Roma)

Primo grande evento della stagione concertistica autunnale della capitale e quale migliore occasione per assistere al set di due band che, in maniera diversa, hanno fatto la storia del genere estremo. "Apertura delle danze" riservata ai finlandesi Horizon I...

Nov 22 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web