You are here: /

TIERRA SANTA: APOCALIPSIS

data

07/12/2004
79


Genere: Hard n' Heavy
Etichetta: Locomotive Music
Anno: 2004

Può un album che non raggiunge elevate vette tecniche, il cui cantante ha una voce "normale", in cui i musicisti non sono dei fenomeni, arrivare ad essere definito "ottimo"? Sì, può, e "Apocalipsis" è la risposta a questa domanda. I Tierra Santa sfornano un cd davvero ben fatto, "catchy" quanto basta e destinato a diventare una delle migliori uscite di questo 2004. L'opener "Neròn" ci lancia subito in un'allegra scorribanda che ripercorre le gesta dell'imperatore Nerone, con melodie ispirate e piacevoli, e una sezione ritmica piuttosto godibile. Imperdibile il ritornello, di quelli che non escono più dalla mente. La successiva "Apocalipsis" spinge un po' di più sull'acceleratore, e l'effetto è davvero buono... grandissimo brano. Dopo l'ottima "Nacì Siendo Libre", arrivano due brani decisamente meno ispirati, ovvero "Tu Misiòn", banale brano rockeggiante, e "Kamikaze", pezzo violento ma troppo ripetitivo. Per fortuna i Tierra Santa si riscattano subito con la bella "Rumbo A Las Estrellas", chiaramente influenzata dal Rock Melodico anni '80, con tappeti di tastiere che ricordano molto gli Europe. Ma il pezzo migliore dell'intero lavoro è la successiva "La Ira Del Cielo", con un ritornello indimenticabile, a metà tra metal e rock, trascinante e coinvolgente. Ottima, insomma. "El Grito De La Tierra" è decisamente più tirata, lo stile si sposta verso il metal classico; il brano è ben strutturato e decisamente godibile. Passa un po' inosservata la successiva "Soñar Con Ella", mentre è molto più riuscita "Esta Tierra Es Mìa", anche se in alcuni punti ricorda un po' troppo "Nèron", la prima traccia del cd. A chiudere il tutto arriva la brevissima ballad "Hermano Del Viento", affidata alla voce di Angel e alla chitarra di Arturo, che creano un'atmosfera dolce e malinconica, ideale per lo splendido testo del brano. Un piccolo spazio lo merita la scelta dei Tierra Santa (e di molti altri gruppi iberici) di cantare in spagnolo e non in inglese: spesso può rivelarsi un azzardo, dato che la lingua castigliana non ha forse la flessibilità musicale dell'inglese; ma in questo caso specifico, i Tierra Santa riescono a scrivere testi incredibilmente belli e "musicali", rendendo così giustizia alla loro lingua.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web