You are here: /

TYTUS: Rises

Tytus

data

10/02/2017
77


Genere: Heavy Metal
Etichetta: Sliptrick Records
Distro:
Anno: 2016

La copertina relativa al cd di esordio di questa band nostrana è quanto mai premonitrice sull'impatto deflagrante che non esita a manifestare i suoi effetti a partire dalle prime note di "New Frontier" appena dopo l'intro "Ode To The Midnight Sun": un'autentica miscela sonora ad alto potere detonante a base di hard & heavy e NWOBHM, con reflussi stoner e punk venuti fuori dalle precedenti esperienze musicali di alcuni componenti. E' un concept album dalle tematiche molto interessanti, siamo proiettati in un'epoca in cui il Sole ha quasi del tutto cancellato la vita nel nostro pianeta e gli uomini sono costretti a rifugiarsi sotto terra nella speranza di ripartire per una nuova vita. Sorprende la maturità del songwriting, nulla di innovativo sia ben chiaro, ma decisamente convincente frutto di un assemblaggio tutt'altro che banale delle loro influenze sonore che vanno dai Maiden, Thin Lizzy, Priest del periodo tra seventies ed eighties con quei riff elettrici caldi dal gusto vintage ed assoli al fulmicotone: un sound che sembra provenire dagli inferi arricchito da un'attitudine punk che era nel bagaglio di gruppi come Motorhead (l'ugola di Ilija è un bell'incrocio tra quella del compianto Lemmy e lo sguaiato Paul Di'Anno) e certi Wasp (lo si nota in particolare nei brani più veloci). La qualità dei brani risulta piuttosto omogenea (difficile ipotizzare qualcosa di diverso), brani privi di orpelli ma ricchi di forza ed energia, una materializzazione musicale di tempeste solari pronte a mietere vittime tra gli hard rockers che hanno nei colossi del passato la loro raison d'etre (Black Sabbath in primis) a cui piace comunque puntare lo sguardo verso la decade successiva. Buonissima la produzione, nè troppo sporca nè eccessivamente patinata, forse una leggera riduzione del minutaggio dei singoli brani avrebbe reso il tutto ancor più scorrevole, ma va bene anche così perchè la melodia non manca, soprattutto negli avvincenti cori che rendono queste canzoni dei veri e propri anthem metallici.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Zu sez

ZU
Monk Club - Roma

Vero e proprio happening della nomenclatura capitolina caratterizzata dal suffisso “core” inteso come postcore, jazzcore, noisecore e chi più ne ha più ne metta. Gli amanti di queste sonorità ispide, graffianti, pesanti e cangianti no...

Jun 7 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web