You are here: /

VOIVOD: NOTHINGFACE

data

01/05/2007
90


Genere: Metal
Etichetta: MCA Records
Anno: 1989

Lo stadio più evoluto dei (del) Voivod, il punto più alto raggiunto nella discografia del quartetto canadese è il presente “Nothingface”, un lavoro che esula totalmente dal confine, comunque labile, in cui si potevano racchiudere i precedenti dischi, quel thrash metal che in fin dei conti la band di Away è sempre stata in grado di stravolgere. Così ci troviamo di fronte ad un disco intrigante, impossibile da comprendere in toto al primo ascolto, viste la complessità delle strutture che lo compongono e le peculiarità che contraddistinguono ogni singolo brano. È un mix armonioso di progressive, jazz e thrash metal il quinto nato di casa Voivod, per un risultato che non può lasciare indifferenti, soprattutto se messo a confronto coi fragorosi e più spontanei primi album, a testimonianza di un’evoluzione che in pochi si sarebbero aspettati. Spiazzante ed intricato, “Nothingface” mostra soluzioni ipnotiche e disarmanti, come quelle di “Missing Sequences”, brano che alterna riff lucenti ad intermezzi più secchi e dissonanti. Una sorta di psichedelia in ambito metal dunque, che trova sbocco in rappresentazioni aliene ed inquietanti (“X-Ray Mirror”, “Into My Hypercube”), derivanti sì da un background fatto di fumetti e fantascienza, ma anche dal contesto reale di un Canada industrializzato fatto di sterminati centri estrattivi minerari dove l’uomo è insignificante, in confronto ai grandi macchinari robot che vi operano. Certo “Nothingface” è un album frammentario, in cui è difficile trovare una linea guida, ma se superate una lecita diffidenza, allora potrete entrare anche voi nel mondo del Voivod e restare così catturati da”The Unknow Knows”, da “Sub-Effect” e da una splendida titletrack, episodi in grado di mettere in ulteriore evidenza l’evoluto songwriting della band (e basterebbe ascoltare solo il buon Piggy per accorgersi del notevoile cambiamento).

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Festivalsez

DARK HORIZON OPEN AIR II
Museumpark Rudersdorf - Rudersdorf bei Berlin, Brandeburgo

A meno di due mesi dalla prima edizione gli organizzatori del Dark Horizon Open Air decidono di bissare l'evento. Inizialmente addirittura previsto per agosto, è stato poi posticipato per l'indisponibilità del luogo della prima edizione, in proc...

Oct 7 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web