You are here: /

ADDICTION CREW: BREAK IN LIFE

data

21/09/2005
92


Genere: Nu r’n’b Metal
Etichetta: Earache
Anno: 2004

Prima di tutto un po’ di storia; gli Addiction si formano nel 1996, con il nome di Addiction 96 e danno alle stampe due anni dopo l’ottimo “Just To Hurt”, concentrato di nu-metal potente e per nulla pacchiano, oltretutto in tempi non sospetti; tre anni e un cambio di monicker dopo, Addiction e basta, viene rilasciato “Doubt The Dosage”, che oltre a dimostrare un’ottima progressione con influenze elettroniche nel sound di Yuri e compagni, ospitava nientemeno che Igor Cavalera in una traccia, per la precisione “Inside (Enduko Yako)”. Altri tre anni ed ecco l’ennesimo cambio di nome, l’ormai a quanto pare definitivo Addiction Crew e un sorprendente ingresso in line-up, la bella Marta Innocenti. “Break In Life” è, diciamolo, un disco senza eguali. Fin dalla prima traccia “What About” si percepisce di trovarsi davanti a qualcosa di speciale: il brano è melodico, melodicissimo, potrebbe tranquillamente passare al pomeriggio su Mtv, ma gli Addiction non hanno perso un’oncia della loro potenza, delle loro chitarre distorte, della voce di Yuri (uno che, è bene ricordarlo, ha rischiato di sostituire Max Cavalera nei Sepultura). E’ veramente impresa ardua descrivere una sound a spirale come quello forgiato dalla band lungo tutto il corso del disco; la magnifica “Shall Rise”, la martellante “Callin’”, il programming battente di pezzi eccelsi come “Crack File” o “Disconnect”, l’autocelebrativa “In A We Trust” (e credetemi, questi ragazzi hanno il diritto e il dovere di glorificarsi). Un’amalgama di nu-metal, r’n’b, voci maschili e femminili, quella di Yuri e Marta mediate dal chitarrista Alex che permette agli Addiction Crew di confezionare un album di respiro assolutamente internazionale, che non a caso ha permesso ai nostri di firmare un prestigioso contratto con la Earache. Un album che fa il culo di Linea 77, Evanescence e Linkin Park a pezzettini piccini piccò sebbene si parli di ambiti comunque eterogenei. Che altro? Semplice, disco della madonna, con tutto il rispetto. In A We Trust.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

HYPOCRISY – SEPTICFLESH
Orion - Ciampino (Roma)

Primo grande evento della stagione concertistica autunnale della capitale e quale migliore occasione per assistere al set di due band che, in maniera diversa, hanno fatto la storia del genere estremo. "Apertura delle danze" riservata ai finlandesi Horizon I...

Nov 22 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web