You are here: /

ALICE COOPER: WELCOME TO MY NIGHTMARE

data

20/03/2003
100


Genere: Hard Rock
Etichetta: Warner
Distro:
Anno: 1975

Ed eccoci di fronte ad un capolavoro. Tutti conoscono Alice Cooper, non tutti sanno che quest'album, il suo primo lavoro da solista, è la pietra miliare sulla quale si sono poi mossi tutti i successori di Cooper. Un cd allucinante, maligno, inquietante e allo stesso tempo divertente. E' il primo album dopo lo split con la vecchia band, e per realizzarlo Alice assolda in blocco tutto il gruppo che accompagnava Lou Reed. Ma passiamo in rassegna i brani, uno per uno... Si inizia con la title-track, "Welcome To My nightmare", canzone allucinogena contornata da fiati e chitarre acustiche che ci introduce nel migliore dei modi nell'incubo di Alice... Subito dopo ecco "Devil's Food", breve (e spaventoso) pezzo che si conclude con un incredibile monologo sui ragni ad opera dell'attore Vincent Price, sconsiglio vivamente l'ascolto a chi è facilmente impressionabile! Comunque sia, la "lezioncina" sugli aracnidi ci porta rapidamente a "The Black Widow", uno dei pezzi forti dell'album. Potente, surreale e "pericoloso", un classico di ironia black. "Some Folks" è una divertente digressione un po' in stile "Famiglia Addams", ma subito dopo la ballad per eccellenza, quella "Only Women Bleed" che rilancia i diritti delle donne e soprattutto farebbe piangere anche il metallaro più insensibile. Si prosegue con la divertentissima "Department Of Youth", una sorta di continuazione di "School's Out", con un fantastico coro di bambini in sottofondo, per poi passare al trionfo dell'ironia con "Cold Ethyl" (ve lo immaginate come può essere fare l'amore con un cadavare congelato? Bè, Alice qui ve lo spiega!). A questo punto ecco i 2 pezzi più inquietanti, assurdi e agghiaccianti mai apparsi sul pianeta terra, "Years Ago" e "Steven", nei quale Alice sfodera tutta la sua fantasia malata mettendosi nei panni di un bambino inseguito da incubi e allucinazioni, ma siccome dopo tutto questo non può che esserci un "lieto fine" (si fa per dire), ecco "The Awakening", il risveglio... una serie di suoni sconnessi che descrivono splendidamente come ci si sente dopo un incubo! Il disco si conclude con "Escape", veloce rock'n roll alla Elvis che ci invita a scappare... non si sa se da Alice stesso o da noi stessi, fatto sta che il pezzo fa davvero venire voglia di correre via!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Dt omb

DEVIN TOWNSEND
Streaming - Canada

Settimo concerto in streaming per Mr. Townsend; stavolta da casa, non una qualsiasi, ma una villa a tre piani con tetti a spiovere completamente immersa ed isolata nella foresta a due passi da un lago immenso il tutto in una giornata di sole perfetta; in poche parole...

May 11 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web