You are here: /

DISSIDIO: Thisorientamento

data

02/06/2015
85


Genere: Crossover
Etichetta: Overdub Recordings
Distro:
Anno: 2015

I Dissidio sono una band calabrese che ha superato il lustro di esistenza ed è già venuta alla ribalta delle cronache per aver vinto l'Arezzo Wave per la Calabria, per qualche passaggio su Blob di Rai 3 e per aver suonato con Frankie Hi Nrg, Rezophonic, Giorgio Canali e Cristina Scabbia (Lacuna Coil). Tutto ciò passa in second'ordine ascoltando le tracce del disco d'esordio sulla lunga distanza, nonostante i riferimenti che lo contraddistinguono siano molto evidenti: thrash moderno (il groove dei Machine Head in "Ha Ha Ha" e degli Stuck Mojo "Saturday Night Dead"), nu metal (la follia schizoide dei System Of A Down in "Vetrinaspecchio" e "Se Si Sa Si Sa, Sai?"), noise (One Dimensional Man in "Pezzo Di Sfiga"), l'alternative ed il cantato (o meglio lo spoken word tipico di Pierpaolo Capovilla utilizzato nel Teatro Degli Orrori), e qualche falsetto alla Caparezza,: il risultato finale è molto coinvolgente (non vogliamo usare la parola abusata 'originale') perchè le varie influenze non sono disgiunte ed a se stanti, ma la capacità dei calabresi risiede nell'intercambiarle talmente velocemente che non ci si accorge del passaggio dallo stoner al progressive - "Qualcosa di meglio da dire". Collaborazioni importanti lasciano l'indelebile trademark del loro passaggio, il misticismo di Lili Refrain in "Se Si Sa Si Sa, Sai?" e Mors dei Chaos Cospiracy in "La parole (fine a se)"; testi teatrali, sarcastici e mai banali, di un pungente che vi farà spaccare dalle risate grazie alla studiata stupidità delle liriche e contemporaneamente riflettere "Ciao, Ciao (pt. 2)" per la profondità delle situazioni che la vita ci riserva; probabilmente vi ritroverete anche in alcune delle storie che vengono narrate (come l'allegoria del diverso che viene additato dalla gente per i suoi comportamenti non massificati in "Uniforme-Mente", tipica situazione del sud italia in cui si affacciano echi dei Rage Against The Machine). La copertina, molto studiata, vanta diversi punti di osservazione; produzione e songwriting assolutamente mainstream per una band emergente, la 'r' moscia del singer è un valore aggiunto perchè ulteriore elemento dissacrante. Consigliati a chi vuole zompare, ridere, pensare ma anche a chi vuole sentire un grande bel disco, teatrale, brutale e geniale.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

HYPOCRISY – SEPTICFLESH
Orion - Ciampino (Roma)

Primo grande evento della stagione concertistica autunnale della capitale e quale migliore occasione per assistere al set di due band che, in maniera diversa, hanno fatto la storia del genere estremo. "Apertura delle danze" riservata ai finlandesi Horizon I...

Nov 22 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web