You are here: /

GRAND ILLUSION: ORDINARY JUST WON'T DO

data

14/08/2004
78


Genere: Melodic Hard-Rock
Etichetta: Escape Music
Anno: 2004

Giunti al loro quinto album ufficiale (il terzo sotto l'attuale monicker), i Grand Illusion tornano sulla scena musicale che conta con "Ordinary Just Won't Do", un album composto da dodice tracce indissolubilmente legato allo stile dei lavori precedenti, ma contenente, per lo stupore di molti, alcune diversità assolutamente degne di nota. La proposta musicale, per i meno informati, riguarda un pomposo hard melodico facente indubbiamente capo ai ben più conosciuti Styx, nome che ha in più casi influenzato il corso compositivo dei cinque rockers. Parlavamo di differenze attitudinali rispetto al passato del combo, ed il motivo principale è presto detto: "Ordinary Just Won't Do", infatti, suona dannatamente più hard se paragonato al predecessore "View From The Top", fattore che se da una parte ha portato una certa freschezza all'interno del sound proprio del gruppo, dall'altro pare aver dato vita ad alcune composizioni forzate dal lato del songwriting, le quali sembrerebbero essere leggermente fuori posto se affiancate al nome Grand Illusion. Questo non sminuisce comunque l'innegabile valore del disco in sè, sicuramente il meglio prodotto tra quelli compresi nella discografia ufficiale, ma anche il più graffiante dal punto di vista strettamente sonoro. Sezionando canzone per canzone risulta ancora più semplice comprendere questa marcata differenza tra la storia presente e quella passata, differenza che diviene addirittura evidente in brani come l'apripista "Devil's Advocate" e soprattutto la devastante "Love Lies Buried", quasi un omaggio ai Dokken più veloci e spinti. Tocca invece a tracce come "And This Is Why" e "Pull You Down" ricordare la vera provenienza stilistica della band, ancorata a chorus dannatamente catchy e ad onnipresenti background di tastiere. L'immagine finale che rimane scolpita nella mente del sottoscritto, dopo diversi ascolti, è quella di un album solido e qualitativamente valido, coadiuvato da un songwriting di buon livello e da una produzione ben trattata da artisti di rodata esperienza. Peccato solo per la strana senzazione di distacco rispetto a quanto fatto sinora, ma per tutti i nuovi interessati a questo tipo di proposta il consiglio è di concedergli la dovuta attenzione.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Morbid

MORBID FEST
Orion - Ciampino (Roma)

21 aprile 2022 - Con l'arrivo della bella stagione ci prepariamo a scegliere i festival i quali ci terranno compagnia durante l'estate; un ottimo assaggio è stato il Morbid Fest, una kermesse itinerante che ha portato sul palco ben otto band delle qual...

May 14 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web