You are here: /

PYREXIA: Sermon Of Mockery

data

26/05/2015
78


Genere: Brutal Death Metal
Etichetta: Century Media
Distro:
Anno: 1993-2015

Il 1993 fu l'anno della maturità nel death metal. Mentre Pestilence, Death, Cynic e Atheist incidevano dischi intelligentemente superiori, il Brutal Death controbilanciava la scena scendendo ancora più in basso in termini di aggressività e pesantezza. Sulla scia dei maestri Suffocation, già al terzo album, i Pyrexia di Guy Marchais e Chris Basile esordiscono con questo monolite intitolato 'Sermon Of Mockery', dove le chitarre accordate bassissime ed una sezione ritmica soffocante, raggiungono un livello di saturazione assurdo in termini di sostenibilità sonora. L'aria è irrespirabile in tutte le track, tanto che a volte si fatica a terminare l'ascolto delle tracce, poche per fortuna, che non si reggono su ottimi riff. Non nel caso della title track in apertura del disco, che con il suo giro di basso iniziale e la doppia cassa mostruosa vi seppellirà con tutta la sua pressione. Nemmeno un secondo di pausa e “Resurrection” vi rimetterà la testa sotto terra, mentre i riff di “The Uncreation” e “Inhumanity” continueranno a lacerarvi i timpani. La copertina ad opera dell'italiano Nick Curri è una delle più blasfeme che si siano mai viste in ambito death, a cornice di un disco validissimo, anche se a tratti troppo derivativo del sound dei Suffocation. Questa ristampa ad opera della Century Media è degna di nota per vari motivi; sia la prima stampa della Drowned Prod. che la ristampa della Pathos Prod. con l'aggiunta del primo demo della band, sono difficilissimi da trovare a prezzi modici (parliamo di oltre i cento euro su Ebay). Inoltre su questa versione troviamo anche i tre pezzi dell'Ep successivo 'Hatredangeranddisgust' del '95, per cui adoratori del brutal non abbiate dubbi sull'acquisto.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Pentagramtrafficsez

PENTAGRAMM
Traffic - Roma

La via che porta al Traffic, la Prenestina, non è certo un’autostrada, ma la sera del 5 agosto, credetemi, percorrerla è stato come trovarsi in una Highway To Hell. Temperature a dir poco luciferine. Come quelle che abbiamo trovato al locale, dove...

Aug 12 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web