You are here: /

QUEENS OF THE STONE AGE: ERA VULGARIS

data

24/06/2007
89


Genere: Stoned Rock
Etichetta: Interscope/Universal
Anno: 2007

Josh Homme, alla fine della fiera, è un genio, e sono in pochi a non voler riconoscere tale assodata verità. Che si tratti di Kyuss o Queens Of The Stone Age, il buon Josh non ha mai fatto mancare nulla ai propri fan, e non è un caso se praticamente tutti i dischi pubblicati dagli stessi Qotsa siano ritenuti quasi all’unanimità dei classici del rock moderno. E appena ricevuto in mano questo “Era Vulgaris” ho subito avuto la sensazione che avrei ascoltato per l’ennesima volta l’ennesimo capolavoro partorito dai Queens Of The Stone Age, peraltro ulteriormente arricchiti da ospiti prestigiosi come Julian Casablancas, Trent Reznor e Mark Lanegan. Sarò anche uno sbruffone, ma avevo ragione. Il vero passo vincente di Homme e soci, in “Era Vulgaris”, è stato quello di non ripetersi e fallire così nel campo da gioco creato da loro stessi; la nuova fatica dei Queens è fortemente eterogenea, a volte suona quasi come un esperimento e non è certo un disco che si assimila al primo giro. Non a caso, la prima volta che l’ho ascoltato, religiosamente tutto di fila, sono rimasto pressochè inorridito ma è bastato un ascolto ulteriore e nemmeno troppo approfondito per realizzare che non avevo capito nulla. Le tinte post rock immerse nel calderone stoner/mainstream della band sono bacchettate sulle chiappe di tutta la gente che passa prima e dopo di loro su Mtv e che a conti fatti è distante anni luce dalla classe e dell’abilità dei Qotsa. Dall’iniziale mantra “Turnin’ On The Screw”, all’annoiata ugola di Casablancas in “Sick, Sick, Sick”, passando per… beh, passando per tutto il resto che si tratti di “Misfit Love”, “Battery Acid”, “River In The Road” o “Suture Up Your Future, “Era Vulgaris” non ha una virgola che sia una fuori posto. E ai rock clubs ancora fermi a “No One Knows” consiglio di spulciare questo masterpiece, che è il vero albero della cuccagna.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Mdslide

METAL DAYS - WEEKEND OF SOLACE
- Tolmin

Il festival Metal Days era stato cancellato, ma gli organizzatori, con minimo preavviso, visto l'opportunità di organizzare qualcosa di simile e forti di 2000 potenziali adesioni richieste via web entro una certa data per portare avanti il processo organiz...

Sep 23 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web