You are here: /

REECE / KRONLUND: Solid

data

27/06/2011
65


Genere: Heavy Metal
Etichetta: Aor Heaven
Distro:
Anno: 2011

Dopo anni passati fuori dal giro David è diventato uno degli artisti più prolifici della scena hard rock di oggi, dai Bangalore Choir ai Gypsy Rose attraverso le uscite soliste sta quasi saturando il mercato. La sua voce è innegabilmente splendida e, anche se non raggiunge più le tonalità di una volta, si fa apprezzare per il calore ed i colori espressi. Il problema però sorge nel momento in cui le produzioni per le quali dona il suo estro incominciano a suonare tutte uguali, sarebbe carino magari si dedicasse a lavori più melodici e ispirati a livello di songwrighting che non assomiglino tutti a 'Eat The Eat' degli Accept, misto al debutto dei Bangalore. Questo disco non è esente dalla sorta di alone di monotonia avvertito negli altri dischi, splendide produzioni, musicisti fantastici, ma brani debolucci e con il sapore dolceamaro di già sentito. Detto questo, Kronlund è il suo compagno di ventura nei Gypsy Rose, ottimo chitarrista e buon compositore, "My Angel Wears White" in apertura è un vero clone di "Angels In Black" dell'esordio dei Bangalore, splendida nella costruzione e nell'incedere, straordinaria se non fosse per l'aria del già sentito di cui sopra, qui collabora un po' in tutto il "solito" Tommy Denander. "Animals And Cannibals" è bella tirata e con un gran bell'inciso, anche se un po' troppa power ed epica alla Blind Guardian, mentre "I Remember You" è uno splendido lento che, se solo avesse avuto una produzione meno heavy metal, sarebbe risultata un eccelso esempio di hard rock moderno, entrambe scritte insieme al grande Christian Tolle. Questo è quanto, nello scorrere dei pezzi ci si esalta per poi depremersi un attimo per quest'aria di trito e ritrito, quindi da avere per la prestazione superba di Reece, da avere se non si possiede nulla del genere, e comunque se si vuole ascoltare uno gran bel disco di heavy rock senza pretese e con la mente libera dal "questo mi ricorda quello".

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

HYPOCRISY – SEPTICFLESH
Orion - Ciampino (Roma)

Primo grande evento della stagione concertistica autunnale della capitale e quale migliore occasione per assistere al set di due band che, in maniera diversa, hanno fatto la storia del genere estremo. "Apertura delle danze" riservata ai finlandesi Horizon I...

Nov 22 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web