You are here: /

STEVIE KLASSON: DON'T SHOOT THE MESSENGER

data

10/03/2008
73


Genere: Hard Rock
Etichetta: Wild Kingdom / Audioglobe
Anno: 2008

Dagli Hanoi Rocks ai Rolling Stones: Stevie Klasson sceglie di stupire non poco con il suo primo lavoro solista, presentando un full lenght che inquadrandosi nelle correnti dell'Hard Rock primigenio va a pescare a piene mani dagli atavici Blues, Rock n' Roll, Country. Un po' Stones ed un po' Bob Dylan, un po' Led Zeppelin ed un po' The Who, 'Don't Shoot The Messenger' è un disco fuori dal tempo, che in punta di piedi esce dallo scaffale polevroso dei tempi che furono e timidamente torna a sedersi sulla piastra del giradischi, cercando con tutto sè stesso di avvolgere nuovamente la stanza con calde sonorità di sogni andati da anni. Bello, l'idea mi garba: a volte c'è bisogno di stendere le gambe, versarsi un whisky, magari accendersi la buona vecchia pipa o un sigaro invece della solita inflazionata sigaretta, e starsene lì, comodamente in poltrona, a lasciare che la musica rilassi ed ingiallisca le immagini del giorno che passa. Se ci si pensa, è una bella immagine, molto rilassante. Certo è poco frequente avere il tempo di passare un pomeriggio così, ma ci si può provare. Il limite di un disco del genere è ovviamente il retro della medaglia del suo pregio: l'immagine stessa, la decisa memoria di ciò che fu. Impossibile innovare, inutile tentarci. Il risultato finale è che si deve compiere una scelta che si può tranquillamente fare anche prima di aver dato un ascolto all'album: se volere o meno un disco che sicuramente ricorda altro, che non aggiunge nulla se non pezzi nuovi ad uno stile che ha già visto tutto il suo sviluppo. Considerato il livello artistico e tecnico di Stevie e dei suoi ospiti, io un'occasione glie la darei.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Pentagramtrafficsez

PENTAGRAM
Traffic - Roma

La via che porta al Traffic, la Prenestina, non è certo un’autostrada, ma la sera del 5 agosto, credetemi, percorrerla è stato come trovarsi in una Highway To Hell. Temperature a dir poco luciferine. Come quelle che abbiamo trovato al locale, dove...

Aug 12 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web