You are here: /

VITAL REMAINS: DAWN OF THE APOCALYPSE

data

27/03/2007
84


Genere: Death Metal
Etichetta: Osmose Productions
Anno: 2000

Con questo interessante album i deathster di Providence sono tornati alle scene dopo quasi tre anni di silenzio. Il sound vagamente black dei lavori precedenti qui sembra essere scomparso per lasciare posto ad un death metal durissimo e senza compromessi. La blasfemia dei testi è sempre di casa qui, ma in questo album i Vital Remains sono andati oltre i soliti luoghi comuni tipici del genere, riuscendo ad approfondire il discorso e a conferirgli anche una certa dignità intellettuale. Il grevissimo e affascinante artwork è fortemente sintomatico della malvagità e della violenza che attende l'ascoltatore. Brani durissimi, diretti, con pochi compromessi, che alternano tremende sfuriate brutal a malinconici e claustrofobici ritmi cadenzati, bellissimi fraseggi acustici e una certa ricercatezza solistica: tutto ciò è "Dawn Of The Apocalypse". Ognuna delle lunghe, nove tracce che compongono l'album, rappresenta un capitolo a sè stante, con un proprio senso e un proprio pathos. Grande lode, dunque, ai polistrumentisti Lazaro e Suzuki, che in questo album hanno regalato una grande prova. Onestamente sono dell'opinione che questo disco, come del resto gli stessi Vital Remains, sia stato oltremodo sottovalutato, anche perchè ha preceduto il decantato "Dechristianize", che a dir il vero, in più a "Dawn Of The Apocalypse", ha soltanto una maggiore mediaticità, dovuta soprattutto all'apporto del diabolico Glen Benton (Deicide) in qualità di vocalist. Non sottovalutate questo album e questa band.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Shoresnull

SHORES OF NULL
Traffic - Roma

‌In tempi di covid ritrovarsi ad un concerto metal in un club pieno per i 4/5 della capienza è una straripante vittoria. Il merito è tutto delle due band romane che hanno condiviso il palco (chiedo venia agli Inno che non troveranno copertura in qu...

Dec 28 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web