You are here: /

JUDAS PRIEST: libro di KK Downing sulla vita della band edito da Tsunami Edizioni

K.K. Downing e Mark Eglinton
HEAVY DUTY
La mia vita nei Judas Priest
 
USCITA 27 AGOSTO 2020
 
“UN RACCONTO BRUTALMENTE ONESTO DEGLI OLTRE QUARANT’ANNI CHE HA PASSATO NELLE BAND”
Rolling Stone
 
“Uno sguardo intenso e graffiante a una delle band più innovative di tutto l’heavy metal”.
 Scott Ian (Anthrax)
 

Negli anni Ottanta, i Judas Priest erano il prototipo perfetto della band heavy metal di successo: un look senza compromessi, tutto cuoio e borchie, da loro adottato e reso iconico; brani dal sapore ribelle e oltraggioso come ‘Breaking the Law’ o ‘Living after Midnight’; ma soprattutto un sound di chitarra unico e distintivo, pesante e melodico, che li ha portati ad avere un riscontro clamoroso e a vendere più di cinquanta milioni di dischi.

Oggi, per la prima volta, possiamo dare uno sguardo dall’interno all’epopea di questa band leggendaria: in HEAVY DUTY il chitarrista K.K. Downing non risparmia nessuno e racconta, un aneddoto dopo l’altro, gli attriti tra i vari membri della band, gli alti e bassi del rapporto con l’industria discografica, la relazione conflittuale con gli altrettanto leggendari colleghi Iron Maiden, e pure di quando il gruppo si è trovato nell’occhio del ciclone durante il periodo di isteria anti-metal degli anni Ottanta. Per arrivare a quel momento nel 2009 in cui, durante uno show dei Judas Priest, K.K. Downing ha guardato i propri compagni di band e ha pensato: «Questo è il mio ultimo concerto».

Anche se siete fan accaniti dei Judas Priest e pensate di conoscere a menadito la storia della band, questo libro vi stupirà. Per dirla con le loro parole: «You’ve got another thing coming!»

 
Ken “K.K.” Downing è un chitarrista di West Bromwich, Birmingham. A sedici anni, dopo essere stato cacciato di casa da suo padre, ha fondato il gruppo heavy metal Judas Priest con cui ha ottenuto un enorme successo durante la New Wave of British Heavy Metal, tra la fine degli anni Settanta e gli anni Ottanta. K.K. ha lasciato la band nel 2011 e ora vive nello Shropshire, in Inghilterra.
 
Mark Eglinton è un professionista della scrittura, e tra gli altri ha collaborato con Adam “Nergal” Darski dei Behemoth alla stesura della sua biografi a Confessioni di un Eretico, pubblicata nel 2017 da Tsunami Edizioni. Si divide tra la Scozia e l’America del Nord.

 

Lwres

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web