You are here: /

BILL FAY: Countless Branches

data

25/01/2020
65


Genere: Rock
Etichetta: Dead Oceans
Distro:
Anno: 2020

Bill Fay è un artista inglese che pubblicò un paio di dischi nei primi anni settanta. E’ tornato a produrre musica nel 2012 con la pubblicazione di 'Life Is People', seguito da 'Who Is The Sender?' e da quest’ultimo 'Countless Branches'. Il genere non è molto cambiato: si tratta di rock semiacustico di taglio tipicamente britannico. L’apertura è un bel pezzo (“In Human Hands”), con la voce che  ricorda lontanamente quella di Peter Gabriel, poi è da menzionare “Your Little Face”, brano davvero notevole. Il mood generale del disco è quello assimilabile al Beck più depresso, quello dei dischi acustici come ‘Sea Change’, ed infatti  tutto si basa molto su pianoforte e chitarra  acustica, con delicati arpeggi che hanno spesso qualcosa di malinconico e sensuale. Purtroppo, il difetto di questo disco è che è troppo lungo, ben 17 brani. Quando il mood è sempre lo stesso, sulla lunga durata si rischia di diventare pesanti e noiosi, per cui all’ascolto intero di questo disco cala su di me un velo di tristezza mista a stanchezza. “Tiny” (bonus track) è infine un brano finalmente con uno straccio di batteria e con un bel retrogusto anni settanta di matrice cantautorale pop rock britannica. Ho ascoltato il Bill Fay degli anni ’70 e mi è piaciuto molto di più. Erano, appunto, gli anni settanta.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web