You are here: /

FREEDOM CALL: 666 Weeks Beyond Eternity

data

22/04/2015
63


Genere: Power Metal
Etichetta: Spv/Steamhammer
Distro:
Anno: 2015

Sono passate 666 settimane dalla pubblicazione di 'Eternity', uno dei capitoli più in vista della discografia di questa band teutonica, ma con tutta sincerità non sentivamo l'esigenza di una ristampa. In effetti, quelli della Spv hanno voluto rigirare la frittata rimasterizzando il prodotto mantendendo gli stessi brani in un ordine stravolto, con l'aggiunta di un cd bonus dotato di un solo brano inedito: "666 Weeks Beyond Eternity", perfetta sintesi nel bene e nel male del sound dei Freedom Call; sono state inserite tribute covers eseguite da Powerworld, Neonfly e dal vocalist dei Kissin' Dynamite del tutto superflue, lo stesso vale riguardo a brani live e special versions che lasceranno freddi anche i fan più sfegatati. Il voto sopra riportato è indicativo solo del contenuto di 'Eternity', senza infamia e senza lode, una manciata di canzoni che evidenziano il lato più leggero del power (solo a tratti speed) dove i riferimenti a Helloween e Gamma Ray si sprecano a non finire (guarda caso il drummer originario era proprio l'ex Gamma Ray Dan Zimmermann), e anche gli Europe del best-seller 'The Final Countdown' potremmo considerarli una fonte di ispirazione non da poco. Le keys riversate senza troppi riguardi hanno come prima conseguenza quella di ammorbidire (o ammosciare a seconda dei punti di vista) la materia sonora (un brano su tutti "Land Of Light", comunque riuscitissimo). Strofe e ritornelli hanno lo stesso effetto del cemento a pronta presa anche se il modo di esplicitarsi in maniera un po' fanciullesca farà mandare su tutte le furie i puristi, fattore che coinvolge anche le lyrics come di consueto incentrate su tematiche fantasy qui ripetute fino alla noia. Qualche appunto sarebbe da farlo anche nei confronti del vocalist Chris Bay, più maturo rispetto alle precedenti prove, ma che continua a ostinarsi nelle tonalità acute; per il resto buona produzione, tecnica non certo mostruosa, ma soddisfacente, melodie a profusione, glicemia che rischia di andar fuori controllo: insomma, tutto come da copione per un genere che già nel 2002 mostrava il fiato corto, figuriamoci oggi. Comunque, dato che in Italia non mancano gli estimatori del combo bavarese, ci sembra opportuno ricordare la data live dell'11 maggio a Bologna in compagnia dei Sonata Arctica.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web