You are here: /

JACKAL: IV

data

11/07/2009
62


Genere: Power Heavy
Etichetta: Pure Steel Records
Distro:
Anno: 2009

Di ritorno dagli anni ’90, il cantante danese Brian Rich ha deciso di riprendere da dove aveva lasciato: nasce così ‘IV’, nuova produzione di un marchio novantiano che era riuscito ad affacciarsi dignitosamente sulla scena Power. Certo lascia smarriti il fatto che il nuovo full lenght veda la luce in assenza di formazione: Rich è infatti attualmente in cerca di una line up stabile da portare on stage, mentre per la registrazione del disco si è occupato Carsten Falkenlind di suonare tutti gli strumenti. Da un lato è certo encomiabile la spinta viscerale verso la produzione, dall’altro viene spontaneo chiedersi se non possa rappresentare un limite alla coesione della band il fatto che la band sarà, di fatto, costruita attorno a dei pezzi già composti e rifiniti. Sarà questo un aspetto da valutarsi nel momento in cui una line up sarà stata definita. Riguardo invece ‘IV’, va innanzitutto notato come, più che davanti ad un album Power, ci si trovi in questo caso a sentire un Power Heavy piuttosto melodico. L’aspetto positivo è che si tratta di melodie orecchiabili, che si memorizzano facilmente; quello negativo è che non si va molto più in là. Il limite maggiore di questo disco è infatti rappresentato da una certa quota di prevedibilità, con tutto ciò di negativo che ne consegue: il pericolo più immediato di un lavoro del genere è che stanchi in fretta, rischio amplificato dal fattore “carenza di emotività”. Se infatti va detto che i pezzi sono scritti ed arrangiati bene, balza subito all’occhio (o all’orecchio) il fatto che, di comunicatività a livello emotivo, ce n’è proprio pochina. Fondamentalmente non è possibile, ascoltando i singoli pezzi, capire che tipo di emozioni Rich volesse suscitare negli ascoltatori, il che è un peccato, soprattutto in una corrente che generalmente si appoggia molto all’elicitazione dei vissuti emotivi. Non si va lontano, per ora; chissà che, con una line up adeguata, non si possa fare quel passo in più.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web