You are here: /

MY DARKEST HATE: COMBAT AREA

data

26/03/2006
57


Genere: Death Metal
Etichetta: Massacre Records
Anno: 2006

Tornano a farsi vivi i My Darkest Hate, combo costituito da vari ex membri appartenuti a band di spicco della scena metal tedesca come Sacred Steel e Primal Fear. L’ultimo lavoro dei cinque teutonici risale a poco meno di un paio d’anni fa, e in sede di recensione ebbi modo di constatare come il tutto fosse uno scarsissimo esempio di death metal suonato e composto coi piedi, senza capo né coda. Roba da evitare come la peste insomma. Erano dunque consistenti i miei timori nel momento in cui mi accingevo a sfilare il promo dalla sua confezione di cartone per inserirlo nel lettore; mi ero già preparato psicologicamente ad una mezz’ora abbondante di noia, e invece sono stato preso in contropiede. “Combat Area” è un disco che distacca di parecchie distanze il suo orribile predecessore, sia dal punto di vista del songwriting che da quello della produzione, quest’ultima davvero ai massimi livelli. I My Darkest Hate restano ancorati ad un death metal piuttosto classico, di scuola floridiana (palesi le influenze di Deicide e Morbid Angel, senza dimenticare Obituary e la puntatina europea coi Sinister), scandito da ritmiche serrate e riff asfissianti. Spinti da un sound compatto e pulito, i brani riescono a farsi valere con dignità, su tutti l’opener “Enter Combat”, “When Smoke Has Settled” o “They Shall Fall”; decisamente migliorata la prestazione tecnica soprattutto del drummer Klaus Sperling, che riesce perlomeno a tenere dei tempi pseudo-grind senza risultare ridicolo. A questo punto parrebbe tutto rose e fiori, ma viene da chiedersi che senso abbia un disco di death metal ortodosso sufficiente e nulla più al giorno d’oggi, nel mercato di oggi. Riconosciamo ai My Darkest Hate gli sforzi compiuti, ma valutiamo la realtà e diciamolo, che “Combat Area” è un disco piuttosto trascurabile nonostante i buoni episodi contenuti.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Htcf

HEAR THE CHANGE FESTIVAL
HT Factory - Seregno (MB)

Provare a creare eventi musicali di un certo interesse è sempre dispendioso, in termini economici ed organizzativi. Questo dispendio di energie viene ulteriormente moltiplicato quando si cerca di coinvolgere band che propongono in primis musica inedita; in sec...

Oct 22 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web