You are here: /

OVERLORDE: RETURN OF THE SNOW GIANT

data

10/04/2005
75


Genere: Heavy Metal
Etichetta: Sonic Age
Anno: 2005

La reunion dei misconosciuti US metallers Overlorde è un evento la cui importanza interesserà ben poca gente: dopotutto, con un unico mini registrato nel 1987 alle spalle, è più che legittimo aspettarsi il solito pastrocchio spacciato per "cult" dai vari specialisti del settore, registrato nel cesso col pretesto dell'attitudine underground e osannato per 2 settimane e presto dimenticato come il suo predecessore ottantiano. E, sorpresa sorpresa, così non è. "Return Of The Snow Giant" è invece un disco talmente fresco da far pensare che gli Overlorde si siano formati l'altro ieri, e contemporaneamente è il prodotto di una band d'esperienza e ben consapevole di come si suona il grande heavy metal nell'anno di grazia 2005. Il metallo degli Overlorde, pur essendo fedelissimo alla linea e inquadrato appieno nelle coordinate dell'heavy americano d'annata, è anche alieno dai dejà-vu ottantiani d'accatto che rendono tanto prevedibili lavori del genere, complice una produzione cesellata come si deve accoppiata alle ottime doti compositive ed esecutive di Mark Edwards e soci, che per cantare i loro inni metallici si sono avvalsi nientemeno che di Bobby Lucas, già visto nei Seven Witches e che qui dà fuoco alle polveri con una prestazione a dir poco esplosiva! Niente di nuovo sotto il sole, sia chiaro: gli Overlorde suonano un classicissimo heavy americano sulla scia di Armored Saint, Vicious Rumors e primissimi Jag Panzer, con riffoni priestiani, cavalcate inarrestabili, ritornelli ficcanti e aggressivi e tantissima attitudine per forgiare un roccioso e robustissimo US power come non se ne sentiva da tanto. Quello che li rende diversi e godibili è l'altissima qualità dei pezzi, oltre che una certa varietà che fa chiudere l'occhio anche su certe soluzioni un po' dozzinali e prevedibili (tipo "Starcastle" o "Metallic Madness"): brani come la potentissima "Ogre Wizard", l'epica e lunga "Mark Of The Wolf" o la bellicosa "Hell Hath No Fury" sono un piacevole tuffo in sonorità ormai vecchie ma rinverdite da un savoir faire metallico degno di nota, che ridà nuova linfa a quella "Stone Giant" già inclusa nel misconosciuto mini datato '87 di cui sopra e che qui ha il compito di aprire le danze. Certo, gli Overlorde non reinventano niente, ma la loro onestà, la loro sincerità, e soprattutto il loro essere dannatamente efficaci nelle vesti di alfieri del puro heavy metal americano nel nuovo millennio, li rendono un acquisto consigliatissimo a tutti gli amanti delle sonorità più classiche.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Festivalsez

DARK HORIZON OPEN AIR II
Museumpark Rudersdorf - Rudersdorf bei Berlin, Brandeburgo

A meno di due mesi dalla prima edizione gli organizzatori del Dark Horizon Open Air decidono di bissare l'evento. Inizialmente addirittura previsto per agosto, è stato poi posticipato per l'indisponibilità del luogo della prima edizione, in proc...

Oct 7 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web