You are here: /

PICTORIAL WAND: A SLEEPER’S AWAKENING

data

01/06/2006
84


Genere: Prog rock sinfonico
Etichetta: Unicorn Records
Anno: 2006

I Pictorial Wand sono un progetto solista del norvegese Mattis Sörum, che nel 2003 ha iniziato a comporre questo “A Sleeper’s Awakening” e l’ha completato in questo 2006: il doppio cd in questione, pubblicato dalla canadese Unicorn Records, si presenta come un platter di prog rock sinfonico, che si avvicina come sonorità ai fasti degli anni ’70, in cui il progressive ha partorito i suoi migliori talenti. Nonostante il numero di uscite del genere sia elevato, e quindi la concorrenza è temibile, il buon Mattis non si è scoraggiato ed ha messo in cantiere questo progetto ambizioso della durata di quasi due ore: pane per i patiti del prog ovviamente, visto che molte delle sedici canzoni di questo album hanno durate “importanti”. La storia che si cela dietro questo “A Sleeper’s Awakening” è la storia di un uomo che si risveglia dopo aver fatto un approfondito esame di coscienza rovistando nel marcio della propria anima e nelle nefandezze che ha compiuto: trama legata quindi ai sette peccati capitali; il personaggio in questione fa quindi un tour nel proprio io, nel proprio cervello, nei propri sogni. Ogni tanto si ode la voce di un bambino che legge storie, con tanto di morale, e che è la parte di coscienza del protagonista che lo fa tornare a quando era piccolo, oppresso dalla severa educazione materna. Musicalmente c’è tantissima carne al fuoco: il buon Mattis dimostra di amare la musica (ed il prog rock in particolare) riuscendo a ricreare, grazie a brani semplici pur nella loro mastodontica lunghezza, un’atmosfera da sogno. Sembra proprio di essere all’interno dell’animo del protagonista, in cui le varie parte della coscienza si scontrano in modo furioso, senza prevalere l’una sull’altra. Gli interventi dei flauti e del violoncello danno un senso di spiritualità incredibile, gli assoli di chitarra sono veramente ben congegnati e suonati: organi, tastiere e piano risultano a volte riempitivi a volte vere e proprie colonne portanti delle canzoni. Insomma un’opera di grandi proporzioni che, pur nella sua durata considerevole, non annoia l’ascoltatore ma anzi lo cattura e lo rende spettatore principe della storia: difficile riuscire a catalogare tutte le sensazioni che ho provato durante l'ascolto di questi due cd; io vi consiglio fortemente di provare l’esperienza di persona, perché questo è un disco che non capita spesso di trovare. La produzione risulta ottima ed in linea con i canoni richiesti da un genere come il prog rock: menzione d’onore per la splendida cover e il booklet superlativo che rendono appieno l’idea della storia narrata in questo “A Sleeper’s Awakening”. Per dirla in parole povere: che ci fate ancora qui? Procuratevelo!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web