You are here: /

THE NATIONAL ORCHESTRA OF THE UNITED KINGDOM OF GOATS: Huntress

data

28/10/2018
68


Genere: Progressive Rock, Metal
Etichetta: Unsigned
Distro:
Anno: 2018

The National Orchestra of the United Kingdom of Goats è un progetto italiano, nello specifico di Bolzano, il cui moniker ci ha incuriosito, tanto da voler recensire la loro terza fatica discografica. Ironia o semplicemente la voglia di chiamarsi  così per gli artisti, questo non ci è dato saperlo, ciò che è invece certo è che sound proposto è un rock dalle tinte progressive metal. Parliamo di Muse, Porcupine Tree e vaghe citazioni a Pink Floyd e Oceanize, per un full-length raffinato, di ampio raggio, il cui limite pensiamo sia solo la breve durata, poiché non ci permette di assaporare a pieno le doti e la personalità dei ragazzi. I musicisti non disdegnano passaggi di nu metal e lapilli di pop, il tutto in un contesto di gusto per le armonie e di grande varietà delle voci. L’impasto vocale è vicino ai livelli più alti del filone, preso per mano da una competenza  tecnica di primordine. A latitare forse è quella spinta propulsiva e freschezza data da un ingrediente e personalità che riscaldi anche i più esigenti, restando un album che non riesce a pieno a far vibrare l’anima. Niente di irreparabile, sia chiaro, però ci saremmo aspettati qualcosa di più folle e meno ordinato. Forse la bizzarria del nome aveva alzato l’aspettativa, rimanendo però il fatto che ciò che resta e conta è la musica. In questo contesto c’è qualcosa da dire e da apprezzare certamente, spronando i ragazzi a lasciar le briglie più sciolte in futuro e auspicando una più sostanziosa uscita, in termini di minutaggio, per la prossima volta. Avanti così.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web