You are here: /

AFTER FOREVER: MONOLITH OF DOUBT

data

21/12/2003
SV


Genere: Symphonic Gothic Melodic Dark Metal
Etichetta: Transmission
Anno: 2002

Secondo singolo tratto da "Decipher", full length del 2001 della band olandese capitanata dalla bellissima Floor Jensen. A differenza del primo estratto "Emphasis \ Who Wants To Live Forever", questo "Monolith Of Doubt" lascia non poche perplessità sul suo reale valore. Per carità, non voglio mettere in dubbio il valore delle canzoni, tutte stupende, bensì mi chiedo -come spesso accade in occasione di uscite di tale genere- la reale necessità mettere sul mercato un disco che non aggiunge nulla a quanto di buono detto dagli After Forever. In effetti non ci sono particolari motivi che inducano il potenziale acquirente a far proprio il 4 pieces della band in questione, considerando che la versione "single" del brano che da il titolo al CDS sembra praticamente identica all'originale presente su "Decipher", mentre proprio da quel disco viene ripescata, in versione identica, "Forlorn Hope" e per l'ennesima volta la bella "Imperfect Tenses", ora proposta in formato orchestrale. Unica novità del disco è il brano inedito, "For The Time Being", un brano molto bello, corale, sinfonico ma anche in linea con il resto del dischetto (tranne la citata "Imperfect Tenses"), in cui la band propone la sua faccia più ruvida e "violenta", con i classici duetti tra l'angelica Floor ed i growl di suo fratello Mark. A proposito di quest'ultimo, il disco in analisi risulta essere l'ultima testimonianza di Mark Jensen tra le fila degli After Forever, prima del suo definitivo split dalla stessa band.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Shoresnull

SHORES OF NULL
Traffic - Roma

‌In tempi di covid ritrovarsi ad un concerto metal in un club pieno per i 4/5 della capienza è una straripante vittoria. Il merito è tutto delle due band romane che hanno condiviso il palco (chiedo venia agli Inno che non troveranno copertura in qu...

Dec 28 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web