You are here: /

DEICIDE: SERPENTS OF THE LIGHT

data

04/03/2007
80


Genere: Death Metal
Etichetta: Roadrunner
Anno: 1997

Preparate il caprone e l'altare (sconsacrato) per il sacrificio: dopo due lunghi anni sono tornati i deathster più blasfemi e chiacchierati della scena: i floridiani Deicide. Da un primo approccio, si nota subito che in 'Serpents Of The Light' la formula di Benton e soci comincia a perdere smalto e originalità. Quest'album, infatti, per quanto ben suonato, sembra non riesca neppure ad avvicinarsi ai lavori precedenti (soprattutto a 'Legion'). Ora, con questo non voglio dire che non sia un buon disco (tutt'altro), ma che le idee nuove cominciano a latitare, per i quattro di Tampa. L'attitudine, punto di forza (ma anche Tallone d'Achille) della band, certamente non manca in 'Serpents', e penso sia assodato che la musica dei Deicide sia assolutmente monotematica e a senso unico, e anzi, in questo album troviamo la celeberrima 'Bastards Of Christ', pezzo immancabile nei live show dei deathster, che, se vogliamo, rappresenta una nuova 'arma' da usare nella crociata anti-cristiana che i Deicide hanno intrapreso fin dai loro primi giorni. In un discorso strettamente musicale, la prova della band risulta efficace e convincente: Benton si è dimostrato per l'ennesima volta un ottimo vocalist, capace di rendere perfettamente in musica l'estrema malvagità che spicca dei suoi testi; i fratelli Hoffman hanno prodotto un'ottima prova solistica, mentre sui riff non credo si pssa dire lo stesso, per i motivi citati sopra; come al solito positiva la prova di Asheim dietro le pelli, che si conferma uno dei migliori batteristi death in circolazione. Insomma, il lavoro è nell'insieme molto violento e compatto, carico di rabbia e attitudine, come i Deicide ci hanno abituati, ma la sensazione che si ha nell'ascoltarlo è: "già visto, già sentito". Un preludio all'abisso creativo che conosceranno i Deicide nei tardi anni 90.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Dhoa1

DARK HORIZON OPEN AIR 2020
Gartenfelder Strasse 28 - Spandau, Berlino

Il weekend partito il 10 luglio era stato pensato per il Castle Party di Bolkow (Polonia) che pareva avrebbe avuto luogo nonostante tutta la situazione relativa al coronavirus. Anche il Castle Party ha infine rimandato all'anno prossimo come cosi tanti altri fest...

Jul 22 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web