You are here: /

KYLESA: From The Vaults, Vol. 1

data

23/11/2012
72


Genere: Sludge Metal
Etichetta: Season Of Mist
Distro:
Anno: 2012

A dodici anni dalla loro formazione, e dopo cinque album, gli americani hanno sentito il bisogno di far pubblicare questa raccolta. A dirla tutta forse non c'era nemmeno bisogno di definirla come tale, perchè i brani all'interno di essa creano un'amalgama/atmosfera tale da far sembrare tutto stupendamente spontaneo come un loro ipotetico successore di 'Spiral Shadow'. Volendo non sarebbe stato male dopo due anni di attesa: ma tant'è questo 'From The Vaults - Vol.1' rappresenterà per gli amanti del genere un acquisto da fare assolutamente. I Kylesa rappresentano ormai da anni una delle tante colonne di questa enorme ondata sludge arrivata dagli USA (e tanti altri paesi). A parte un'intro, un intermezzo e una drum jam che sono lì come filler della situazione, nella raccolta troverete anche una cover degli sporchi Buzzov•en e dei Pink Floyd, scelta atta a sottolineare la natura psichedelica del quintetto. Interessanti gli interventi di Laura, chitarrista e vocalist della band assieme a Phillip Cope. Nei suoi restanti venti minuti la furia che emerge è quella a cui la band vi ha sempre abituati. Ci sono brani rilasciati in versioni alternative, così come un inedito, ovvero "End Truth". Non sappiamo quando è stata scritta, ma se appartiene al nuovo corso dei Kylesa, ben venga: il brano fa la sua grande figura. Non mancano i proiettili nel loro pieno stile rovente ("Paranoid Tempo") così come i momenti più dilatati che fanno ascoltare questa compilation in modo più godibile di certo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Shoresnull

SHORES OF NULL
Traffic - Roma

‌In tempi di covid ritrovarsi ad un concerto metal in un club pieno per i 4/5 della capienza è una straripante vittoria. Il merito è tutto delle due band romane che hanno condiviso il palco (chiedo venia agli Inno che non troveranno copertura in qu...

Dec 28 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web